Cinema

Gérard Depardieu è Maigret

L'attore indossa il costume del commissario di divisione creato da Georges Simenon, in una produzione di Patrice Leconte. Al cinema il 23 febbraio.

(Parigi)-  Jean Richard   Bruno Cremer , per la TV, Michel Simon, Jean Gabin  , Gino Cervi e oggi  Gèrard Depardieu   per il cinema. Una prestigiosa linea di attori ha vestito i panni dell’eminente commissario Maigret. Cappello di feltro avvitato in testa, soprabito scuro e pipa sacrosanta sempre a portata di mano… Le prime immagini del film girato da Patrice Leconte, dal titolo sobrio Maigret , fanno presagire un ruolo su misura per il mostro sacro del cinema francese. Emerge dall’attore lo stesso sguardo imponente, intuizione, compassione ed empatia, virtù intrinseche del personaggio creato da Georges Simenon .

In questo adattamento di Maigret et la Jeune Morte , pubblicato nel 1954, il sovrintendente di divisione indaga sulla morte di una giovane ragazza che nulla permette di identificare. Il suo incontro con un delinquente che somiglia alla vittima risveglia in lui il ricordo di un’antica scomparsa. Insieme a Gérard Depardieu, le attrici  Mèlaine Bernier  , Aurore Clément, Jade Laeste, Anne Loiret e Clara Antoons completano il cast.

Il personaggio di Maigret ha attirato l’attenzione del cinema dal 1930. Jean Renoir ha aperto la strada con La Nuit du carrefour, nel 1932 Julien Duvivier, Henri Verneuil, Jean Delannoy solo per citarne alcuni si sono precipitati sulla breccia. Prima di Maigret et la Jeune Morte, in uscita il 23 febbraio , Patrice Leconte si ispirava già a Simenon con Monsieur Hire , uscito nel 1989. Se Maigret non è in gioco, il film rimarrà negli annali del cinema francese dell’indimenticabile interpretazione di Michel Blanc, straordinario nel ruolo del protagonista sospettato di omicidio.

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio