Cinema

IL NUOVO INDIANA JONES CON PHOEBE WALLER-BRIDGE

Per la sua prossima e probabile ultima avventura sul grande schermo, l'archeologo condividerà il poster con il pluripremiato creatore delle serie Fleabag e Killing Eve .

(Los Angeles)- Di fronte ai nuovi progetti di Phoebe Waller-BridgeFleabag – o anche la scrittura della serie Killing Eve, di cui è autrice – sembra un gioco da ragazzi. Perché non solo l’attrice, sceneggiatrice e commediografa è tra gli autori del prossimo, attesissimo nuovo 007, No time to die, diretto da Cary Fukunaga: sarà anche nel cast di un cult assoluto come Indiana Jones, al fianco di Harrison Ford, nel quinto film della saga in cui la regia passa da Steven Spielberg (che ha diretto i precedenti quattro film) a James Mangold.

Dopo aver prestato la sua voce al droide L3-37 in Solo , spin-off di Star Wars , Phoebe Waller-Bridge si cimenta in un’altra saga prodotta dalla Disney. Il creatore di Killing Eve viene annunciato al cast di Indiana Jones 5 , insieme all’indistruttibile Harrison Ford. Come specificano anche gli studi, John Williams comporrà la colonna sonora di questa nuova puntata delle avventure dell’archeologo nel cappello.

“ Sono lieto di iniziare una nuova avventura, di collaborare con un dream team di leggende del cinema, da Steven Spielberg a Harrison Ford a John Williams. Quando si aggiunge Phoebe, un’attrice folgorante, brillante creativa, e alchimia che senza dubbio porterà il nostro piatto, non posso fare a meno di sentirmi così fortunato che  Indiana Jones stesso! “, Ha detto James Mangold ( Logan , Le Mans 66 ), il direttore responsabile del progetto, in un comunicato stampa riportato da Premiere  .

Premiata con tre Emmy Awards nel 2019 e due Golden Globe l’anno successivo per la sua serie Fleabag , Phoebe Waller-Bridge ha iniziato a farsi un nome a Hollywood. L’inglese ha messo in particolare le sue capacità di scrittura e la sua penna comica al servizio di James Bond in Dying Can Wait .

Le riprese di Indiana Jones 5 dovrebbero iniziare all’inizio dell’estate, per l’uscita nelle sale nel luglio 2022. A parte questo frammento di casting, sono emerse pochissime informazioni sul progetto. La co-produttrice del progetto, Kathleen Kennedy, aveva solo accennato che sarebbe stata l’ultima avventura di Harrison Ford nei panni dell’eroe.

Qui si arriva a un’altra grande questione: a dirigere Indiana Jones 5 non ci sarà Steven Spielberg, che nel febbraio 2020 ha deciso di abbandonare il progetto, rimanendo come consulente di produzione, per «lasciare il personaggio a una nuova generazione e osservare il loro punto di vista sulla storia». Pochi mesi dopo, a maggio, viene annunciato James Mangold come regista. Koepp aveva commentato così l’uscita di Spielberg e la nuova regia: «I film di Indiana Jones sono durissimi da fare, perché vuoi che siano fantastici. Il primo e il terzo film nella serie sono enormemente amati, devi essere all’altezza di quello standard. […] Steven alla fine non poteva farlo e non è andata. A volte va, a volte no. Ma se ci sarà un altro film di Indiana Jones, credo che James Mangold sia la persona migliore per esplorarlo».

Più top secret della trama di Indiana Jones 5 non c’è niente, dal momento che non è ancora trapelato nulla.
Nulla, o quasi, perché un tweet del regista potrebbe rivelare quanto meno l’ambientazione spazio-temporale del film. A gennaio, Mangold ha infatti “cinguettato” a proposito del suo essere in mood della New York anni’60 perché quella era l’ambientazione di tutte le pellicole cui stava lavorando.Il tweet è bastato per scatenare la rete, che per formulare ipotesi si è ricordata che lo sfortunato quarto capitolo della saga era ambientato nel 1957 e che i tredici anni intercorsi tra Indy 4 e Indy 5 potrebbero invece essere condensati in un intervallo di tempo minore. Se Indiana Jones 5 fosse davvero ambientato negli anni Sessanta, il film potrebbe calarsi nel bel mezzo della Guerra Fredda…

Per ora, l’unica certezza sul film è che sarà interpretato da Harrison Ford. L’attore, nel frattempo, è alla soglia degli 80 anni, ma non importa. Come il produttore Frank Marshall ha ribadito ancora lo scorso dicembre: «Ci sarà un solo unico Indiana Jones, e quello è Harrison Ford».

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Close
Back to top button