Economia

TIM e Vodafone insieme per il 5G

TIM e Vodafone hanno deciso di unire le forze per sviluppare congiuntamente l’infrastruttura 5G.

Telecom Italia chiude la partita delle torri di trasmissione per il 5G e prevede 800 milioni di sinergie in dieci anni. Ma intanto, oltre agli stessi benefici, la rivale Vodafone incassa più di due miliardi dalla cessione delle sue torri italiane e si ritrova socio di Inwit, finora controllata solo da Telecom. “E’ un’operazione vincente per tutti”, ha precisato l’ad dell’ex monopolista italiano, Luigi Gubitosi, che ha studiato l’intesa sostanzialmente per abbattere i costi degli investimenti in nuove infrastrutture. Non a caso, grazie all’accordo, “il debito di Tim è atteso si riduca nel tempo di oltre 1,4 miliardi di euro”, come spiega una nota di Telecom, che di debiti ne ha per 33 miliardi.

 

Tim e Vodafone hanno firmato l’accordo di condivisione delle torri in Italia. I due gruppi avranno una quota paritetica del 37,5% della nuova società che verrà poi incorporata da Inwit e resterà quotata. Nel tempo poi avranno la possibilità di ridurre la loro partecipazione fino al 25 per cento. “E’ una operazione importante, è una società che varrà molti miliardi”, ha detto l’ad di Tim, Luigi Gubitosi. “Mettiamo le nostre 11.000 torri insieme alle 11.000 torri di Inwit. E Inwit diventa così una società da 22.000 torri, la piu’ grande società di torri in Italia e la seconda più grande in Europa. Fonderemo la Towerco italiana con Inwit”, ha aggiunto l’ad di Vodafone Italia, Aldo Bisio.

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close