Economia

TIM e Vodafone insieme per il 5G

TIM e Vodafone hanno deciso di unire le forze per sviluppare congiuntamente l’infrastruttura 5G.

Telecom Italia chiude la partita delle torri di trasmissione per il 5G e prevede 800 milioni di sinergie in dieci anni. Ma intanto, oltre agli stessi benefici, la rivale Vodafone incassa più di due miliardi dalla cessione delle sue torri italiane e si ritrova socio di Inwit, finora controllata solo da Telecom. “E’ un’operazione vincente per tutti”, ha precisato l’ad dell’ex monopolista italiano, Luigi Gubitosi, che ha studiato l’intesa sostanzialmente per abbattere i costi degli investimenti in nuove infrastrutture. Non a caso, grazie all’accordo, “il debito di Tim è atteso si riduca nel tempo di oltre 1,4 miliardi di euro”, come spiega una nota di Telecom, che di debiti ne ha per 33 miliardi.

 

Tim e Vodafone hanno firmato l’accordo di condivisione delle torri in Italia. I due gruppi avranno una quota paritetica del 37,5% della nuova società che verrà poi incorporata da Inwit e resterà quotata. Nel tempo poi avranno la possibilità di ridurre la loro partecipazione fino al 25 per cento. “E’ una operazione importante, è una società che varrà molti miliardi”, ha detto l’ad di Tim, Luigi Gubitosi. “Mettiamo le nostre 11.000 torri insieme alle 11.000 torri di Inwit. E Inwit diventa così una società da 22.000 torri, la piu’ grande società di torri in Italia e la seconda più grande in Europa. Fonderemo la Towerco italiana con Inwit”, ha aggiunto l’ad di Vodafone Italia, Aldo Bisio.

Tags

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche

Close
Back to top button
Close