ESCLUSIVE

IO, LUXURY ESCORT DI SUCCESSO, VI SVELO LE MIE PIÙ INTIME TRASGRESSIONI

Intervista a Chiara Martini, una delle più ricercate e famose escort di lusso, che ha da poco pubblicato il suo primo, discusso e trasgressivo romanzo "Le confessioni di una cortigiana" (edito RESALIO)

Lei si definisce “una donna dinamica e avventurosa, dalla personalità inebriante”, io posso certamente confermare che è una persona continuamente alla ricerca di nuovi stimoli e inedite sensazioni.
Il suo nome, o quantomeno quello che ci è dato sapere, è Chiara Martini. Segni particolari? Chiara è una delle più ricercate e famose escort di lusso italiane da 5 stelle sul portale Escort Advisor, il sito di recensioni di escort più visitato in Europa con oltre 2 milioni di utenti mensili solo in Italia.
L’accompagnatrice di lusso, di origini sarde, svolge questa “professione” parallelamente alla sua vita privata, facendo in modo che le due strade non si incrocino mai. È durante un momento di pausa forzata, la pandemia, che Chiara Martini ha sentito l’impellente bisogno di raccogliere il suo vissuto più trasgressivo e intimo, in quella che oggi è la sua prima opera letteraria, “Le confessioni di una Cortigiana”, pubblicata a fine a giugno 2021 dalla RESALIO, e già alla seconda ristampa (www.resalioproduzioni.it).
È un libro con una copertina nera ed accattivante, una intrigante foto di Chiara Martini in versione bondage che promette, al lettore, un’ immersione completa nei segreti e nelle rivelazioni dell’autrice.
Io l’ho contattata per un’intervista e insieme abbiamo ripercorso quel sentiero che l’ha portata a diventare una luxury escort di successo, e poi alla decisione di voler imprimere le sue esperienze tra le righe di un romanzo che farà parlare molto di sè, questo è certo.

 

Chiara, tu sei una delle più ricercate “luxury escort” italiane. Cosa ti ha spinto verso questo mondo?

Fondamentalmente la voglia di soddisfare i miei desideri e di realizzare le mie fantasie.
Giocare con la mia femminilità, frequentare persone interessanti, uomini e donne di spessore socio-culturale; e poi trovo che trasgressione, proibito, passione, uniti alla segretezza e al brivido di un incontro al “buio”, siano elementi estremamente eccitanti.

Sul tuo sito si possono apprezzare numerose foto tue, alcune piuttosto hot. Tuttavia, ho notato che non mostri mai il tuo volto. Come mai questa scelta?

Perché ho una vita privata e una carriera al di fuori di questo contesto che desidero proteggere, pertanto le due cose devono rimanere separate. La privacy è un elemento fondamentale sia per la mia sicurezza che per quella dei miei clienti.

Hai dichiarato che per te, quello della escort, non è un lavoro…

Esatto, se si trattasse di un “lavoro” nel senso stretto del termine significherebbe che dovrei incontrare chiunque, sempre e comunque… In pratica un obbligo, l’esatto opposto del piacevole diversivo e forma di trasgressione che cerco. Ci sono giorni in cui a causa di impegni personali, professionali, o semplicemente perché non sono dell’umore giusto, non incontro. La possibilità di poter scegliere in totale libertà quando, come e chi vedere, mi permette di avere il controllo della situazione e il piacere di godermi tutto, solo ed esclusivamente quando lo desidero.

Qual è il tuo target di clienti e come li selezioni?

Sono persone distinte, eleganti e di cultura, in grado di regalarmi emozioni e di arricchirmi soprattutto sul piano mentale. Prediligo chi cerca un’esperienza a 360 gradi che coinvolga anche aspetti non puramente sessuali, come ad esempio, un pranzo, una cena, o un aperitivo, che diano spazio a un dialogo intelligente come preludio al rapporto fisico. Solitamente già per telefono riesco a comprendere se si tratta della persona giusta, i modi sono importanti e poi deve scattare il giusto feeling. Mi bastano pochi minuti per capire se il mio interlocutore è discreto, riservato, signorile e affidabile. In caso  contrario declino la proposta.

Cosa hanno in comune la Chiara “accompagnatrice di lusso” e quella “figlia, sorella, amica o fidanzata”?

Cambia il contesto ma non cambia l’essenza. Sono una persona che mette al primo posto educazione, rispetto e correttezza perché credo che certi presupposti debbano essere alla base di ogni rapporto.

Mi chiedo: perché uomini “importanti”, di un elevato target sociale e culturale, scelgono di pagare per trascorrere qualche ora di sesso?

Sai, sono uomini sono costantemente al centro dell’attenzione e, per certi versi, subiscono il peso della loro posizione, anche per quanto riguarda i rapporti interpersonali. Riuscire ad avere un momento di evasione con una donna che non comporti implicazioni di vario genere, per loro non è semplicissimo. Per questo preferiscono la compagnia di una persona esterna al loro giro di frequentazioni. C’è da dire che spesso, molti di loro, non cercano solo sesso, ma una persona in grado di sostenere conversazioni intelligenti e con cui condividere momenti piacevoli non solo dentro, ma anche fuori dal letto.

Chiara, tu hai recentemente pubblicato un libro “Le confessioni di una cortigiana” (edito RESALIO). Un titolo esplicativo…

Molto, sì. È un pensiero che ho maturato durante il lockdown, avendo molto tempo libero a disposizione ho pensato di utilizzarlo per fare qualcosa che avevo sempre desiderato. E sicuramente scrivere delle mie esperienze era qualcosa che prima o poi avrei voluto realizzare, quindi ho colto questa opportunità.

La “cortigiana” era una figura storica assai importante, una donna dai facili costumi che aveva ai suoi piedi uomini potenti, persino Re. Oggi, una escort di lusso può ambire a tanto?

Al giorno d’oggi tutto è basato sull’apparenza e la superficialità, qualsiasi ragazza dall’aspetto piacevole e una certa propensione per il divertimento e i rapporti sociali potrebbe fare la escort senza grosse difficoltà. Tuttavia, essere in grado di offrire un’esperienza a 360 gradi e saper entrare realmente in sintonia con chi ci si trova di fronte, anche attraverso un dialogo, è cosa ben diversa. Ho parlato ampiamente di questo argomento nella sezione blog del mio sito personale. ( www.chiaramartini.it)

E il lettore, cosa troverà nel tuo libro?

Le mie esperienze personali e il modo in cui le ho vissute, ho voluto dare il mio contributo su questo argomento ormai oggetto di pubblico interesse, perché credo che esistano ancora molti luoghi comuni al riguardo. Si tende spesso a generalizzare e questo crea confusione su un argomento che già di per se è abbastanza complesso. Il mio è uno spaccato di vita che mostra il modo in cui mi approccio a questa dimensione seppur conducendo una vita del tutto normale.

 

Dunque, le confessioni inedite di Chiara, l’escort di lusso…

Esatto. C’è tutto quello che ho vissuto e che non ho mai confidato a nessuno, l’idea era proprio quella di condividere con il pubblico questa mia particolare esperienza attraverso le pagine di un libro, raggiungendo anche chi ha sognato di vivere questo tipo di avventure, chi le ha vissute, ma anche chi, semplicemente per curiosità, vorrebbe scoprire le dinamiche di un “mondo” apparentemente tabù.

E se un giorno, la tua fatica editoriale, diventasse un film? Quale attrice potrebbe interpretare il tuo ruolo?

Dire un nome di un’attrice in particolare non sarebbe corretto, creerebbe un certo tipo di aspettativa e immaginario che potrebbe condizionare alcune delle mie scelte future, invece considererei un’attrice che interpretasse il mio ruolo sulle basi dell’empatia. Indubbiamente l’aspetto estetico sarebbe importante ma ci sono fattori che contano altrettanto, come la predisposizione a recitare questa tipologia di ruolo e il colpo di fulmine per il copione, perché senza passione non potrebbe trasmettere quello che dovrebbe.

Dove e come si vede Chiara Martini fra 10 anni?

Difficile dirlo, la vita è un eterno divenire e io non do niente per scontato. So solo che ho ancora tanti progetti e idee da realizzare…

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio