Eventi

PRONTI PER IL FESTIVAL 2021

Stasera, alle 20:30 su Rai Uno, inizia il Festival. Cantano 4 Nuove Proposte e 13 Big. Sul palco Diodato, Loredana Bertè

(Sanremo)- Si alza il sipario sulla 71esima edizione del Festival di Sanremo. La parola passa alla musica e allo spettacolo, per cinque serate, a partire da stasera. Appuntamento su Rai Uno alle 20:30. Accanto ad Amadeus e Fiorello, il calciatore del Milan Zlatan Ibrahimovic, l’attrice matilda De Angelis   e Achille Lauro, che porterà sul palco il primo dei suoi attesissimi ‘quadri’. In programma un omaggio a Claudio Coccoluto, morto questa notte. “Ovviamente lo ricorderemo – ha detto Amadeus in conferenza stampa, dopo un lungo applauso – Un grande dj e un ragazzo fantastico, purtroppo ancora giovane, ce se n’è andato”. 

Sanremo 2021, la scaletta della prima serata: le Nuove Proposte

La serata di martedì 2 marzo inizia con la gara delle Nuove Proposte. Si esibiranno, in ordine, Gaudiano, Elena Faggi, Avincola e Folcast. A votare sarà solo la giuria demoscopica, che sceglierà tra loro i primi due finalisti.

Sanremo 2021, la scaletta della prima serata: ordine esibizione cantanti

Si esibiranno 13 dei 26 Big in gara, votati dalla giuria demoscopica. Questo l’ordine: Arisa, Colapesce Dimartino, Aiello, Francesca Michielin e Fedez , Max Gazzè, Irama, Madame, Maneskin, Ghemon, Coma_Cose, Annalisa, Francesco Renga, Fasma.

L’edizione 2021

L’edizione di quest’anno (la 71esima della storia del Festival) avrà un budget ridotto: circa 600mila euro in meno e dovrebbe contare su un budget Rai di circa 16 milioni. La 71esima edizione, stando a quanto trapelato, conterà su 16 milioni di euro di budget Rai con una una riduzione complessiva delle cifre a disposizione stimata di 600mila euro rispetto allo scorso anno.

I compensi per direttore artistico, presentatori e ospiti non sono ancora stati resi ufficialmente noti. In linea però con le cifre dell’anno scorso dovrebbe essere il compenso di Amadeus (fra i 500mila e i 600mila euro) per 5 serate (il compenso di Baglioni nel 2019 fu di 585mila euro).  Gli ospiti fissi  più pagati saranno Fiorello e Ibrahimovic (circa 50.000 euro a serata). Fiorello che affiancherà Amadeus sul palco dell’Ariston per tutte e 5 le puntate, che porterebbe il suo compenso a 250mila euro totali. Ibra sarà invece a Sanremo 4 sere su 5 (mercoledì dovrebbe raggiungere il Milan per il match contro l’Udinese anche se l’infortunio accorsogli a Roma non gli permetterà di scendere in campo) gli dovrebbe consentire di raggiungere la ragguardevole cifra di 200.000 euro complessivi.

Nessun altro evento consente di pianificare un numero simile di break pubblicitari con ascolti paragonabili a quelli di Sanremo: il record 2020 per uno spot all’interno del festival è pari a 15,4 milioni di spettatori, ma ce ne sono diversi altri da 14 e 13 milioni. E anche a mezzanotte tanti sponsor hanno superato i 10 milioni di audience per le loro inserzioni. L’anno scorso la raccolta pubblicitaria sfiorò i 37 milioni di euro, un record storico. Quest’anno, con la rinuncia alla partnership con Costa Crociere e Ferrero – le restrizioni anti Covid hanno imposto la cancellazione degli eventi immaginati su una nave della compagnia e sul palco brandizzato in piazza Colombo – secondo alcune stime la Rai sarebbe costretta a rinunciare a 10 milioni di ricavi. Un bilancio finale fra costi (circa 16 milioni e incassi da pubblicità stimabile a questo punto intorno ai 27 milioni) che resterebbe ampiamente positivo: intorna ai 10 milioni.

Sicuramente a pagare dazio saranno le attività economiche che si alimentavano grazie alle migliaia di persone che si riversavano sulla riviera ligure in occasione del Festival: alberghi, ristoranti, attività commerciali subiranno un danno incalcolabile.

 

 

Articoli correlati

Back to top button