Gossip

Dubai, il divorzio costa caro al sultano: all’ex moglie vanno 635 milioni di euro

Una vera batosta per il 72enne Mohammed bin Rashid Al Maktoum, che deve mantenere la principessa Haya, sorella del re di Giordania, e due figli minori avuti da lei

(Londra)-Se si pensa a un sultano di Dubai si pensa a qualcuno di così ricco da non temere alcuna spesa. Probabilmente però, in questo caso, il 72enne Mohammed bin Rashid Al Maktoum, sultano, appunto, della città degli Emirati Arabi, non sarà rimasto indifferente di fronte a questa notizia: deve versare 635 milioni di euro alla ex moglie da cui ha divorziato. Una batosta non da poco, persino per un uomo così ricco, che è stata stabilita da un giudice di Londra.

La principessa Haya – La giustizia britannica, per decisione di un giudice londinese, ha quantificato in 550 milioni di sterline, circa 635 milioni di euro, il quantitativo che il ricco sceicco (diventato primo ministro e vicepresidente degli Emirati Arabi Uniti nel 2006) deve alla ex moglie, la principessa Haya, sorella del re di Giordania, per il mantenimento suo e dei due figli minori che hanno avuto insieme.

La fuga a Londra – La donna era fuggita, in maniera rocambolesca, da Dubai nel 2019: da allora vive blindata in una lussuosa residenza di Londra e si dice “terrorizzata” dall’ex marito. Mohammed bin Rashid Al Maktoum nel frattempo è stato denunciato in Gran Bretagna anche per il trattamento inflitto a una figlia maggiore, che sarebbe di fatto tenuta prigioniera a Dubai.

 

Il precedente di un oligarca russo – Il precedente divorzio record sanzionato da un tribunale britannico aveva riguardato un oligarca russo, costretto a pagare, nel 2016, circa 450 milioni di sterline alla ex consorte Tatiana Akhmedova

Articoli correlati

Back to top button