Gossip

Madonna dopo 30 è Sex

A trent'anni di distanza dalla sua pubblicazione la popstar celebra il volume con una mostra e una riedizione curata da Anthony Vaccarello di Saint Laurent

Nel 1992 Madonna scandalizzò il mondo della musica con “Sex“, un libro fotografico in cui, ripresa da Steven Meisel, si presentava in situazioni ad alto tasso erotico e senza problemi a posare in nudo integrale, come del resto aveva fatto agli inizi della sua carriera, prima di sfondare nel mondo della musica.

 

Dopo 30 anni, “Sex “rimane un’opera di cultura e stile che ha aperto la strada verso la libertà espressiva a molti artisti. Per celebrare il volume, Madonna e Anthony Vaccarello, direttore creativo di Yves Saint Laurent, hanno deciso di accompagnare la sua riedizione, facendo rivivere “Sex” sulle pareti di una galleria effimera. Stampe di grande formato dal libro saranno mostrate a Miami per la prima volta.

Per quanto Madonna nel corso degli anni non abbia perso la voglia di provocare, come accaduto anche nei mesi scorsi, con dichiarazioni a effetto sua sia omossesualità   o con copertine ad alto tasso erotico,  non c’è dubbio che nel 1992 un’operazione come quella di “Sex“, fatta dalla popostar femminile più celebre del mondo in quel momento ebbe una rilevanza non paragonabile a quanto accade oggi.

 

In “Sex” Madonna, grazie agli scatti di Steven Meisel , uno dei più celebrati fotografi di moda al Mondo ,   aveva di fatto dato immagine alle proprie fantasie sessuali interpretando un personaggio parallelo al suo, di nome Dita, un omaggio all’attrice tedesca Dita Parlo (1906-1971) che però non ha in realtà nulla a che fare con le fantasie di “Sex”. In realtà Madonna aveva usato il nome di Dita Parlo per firmarsi negli alberghi in cui aveva soggiornato durante i suoi viaggi intorno al mondo. “Sex” era il complementare visivo dell’album “Erotica”, uscito nello stesso anno, un concept tutto incentrato sui temi dell’amore e del sesso e i cui testi trovavano l’ideale prosecuzione in quelli del volume, scritti dalla stessa Madonna e immaginati come il racconto fatto a un immaginario psicanalista delle sue fantasie erotiche più audaci. Nell’elegante bianco e nero degli scatti la popstar dava tutta se stessa senza inibizioni, posando spesso con altre celebrità come Isabella Rossellini, Naomi Campbell e Vanilla Ice.

La mostra in cui “Sex” avrà la sua celebrazione a trent’anni di distanza, sarà nell’ambito dell’Art Basel Miami Beach, che si tiene dal 29 novembre al 4 dicembre. Saint Laurent Rive Droite presenterà le immagini tratte dal libro in grande formato, durante la fiera d’arte contemporanea. Le fotografie un tempo scioccanti, realizzate da Steven Maisel, saranno esposte in una temporary box costruita sulla spiaggia per l’occasione. La riedizione di Saint Laurent di “Sex” è invece pubblicata da Callaway in una tiratura di 800 copie, create in esclusiva per Saint Laurent da Anthony Vaccarello. Un numero limitato di copie sarà firmato da Madonna, e i proventi andranno a beneficio di Raising Malawi che sostiene orfani e bambini bisognosi dello stato africano, tramite un’asta che si terrà nei prossimi mesi. In fiera saranno in vendita anche magliette e borse.

Articoli correlati

Back to top button