Imprese

MONDADORI, ANTONIO PORRO NUOVO AD

Il manager, a fine mandato, lascia l'incarico: al suo posto subentra l'attuale amministratore delegato di Mondadori Libri

(Milano)-Il Consiglio di Amministrazione di Arnoldo Mondadori Editore S.p.A., presieduto da Marina Berlusconi, ha nominato quale nuovo amministratore delegato Antonio Porro, conferendogli i relativi poteri di gestione. Porro subentra a Ernesto Mauri che ricopriva l’incarico dal marzo del 2013.

Ecco la nota integrale della presidente Marina Berlusconi:

“Il dottor Ernesto Mauri ha concluso il proprio impegno in Mondadori presentando all’assemblea degli azionisti un bilancio che conferma, con gli eccellenti risultati ottenuti in un anno davvero terribile, il suo valore di manager e il prezioso ruolo avuto nello sviluppo della casa editrice che ha guidato per otto anni. Lascia un’azienda che, grazie al contributo determinante di tutte le sue componenti, può oggi vantare grande solidità economica, finanziaria e patrimoniale, chiarezza di visione, risorse adeguate per un futuro di crescita”.

“Come presidente e azionista non posso che rivolgere al dottor Mauri il più sincero e caloroso ringraziamento per la professionalità, il coraggio, l’entusiasmo dimostrati, assieme ai migliori auguri per i nuovi impegni che lo attendono in altri ambiti di attività del gruppo Fininvest, a conferma di un legame proficuo che non si interrompe con la sua decisione di non ricandidarsi per la guida della Mondadori. La nomina ad amministratore delegato del dottor Antonio Porro, che il consiglio di amministrazione ha deciso oggi, avviene in una linea di assoluta continuità e coerenza. La Mondadori Libri, di cui il dottor Porro era già responsabile, rappresenta infatti il core business della casa editrice e la fonte di gran lunga principale della sua redditività”.

 

“La missione a lui affidata non può che vedere tra i principali obiettivi la crescita e lo sviluppo, assieme al consolidamento dei risultati raggiunti. La nomina del dottor Porro, da molti anni in Mondadori, conferma ancora una volta l’attenzione dell’azienda nel far crescere e valorizzare i talenti professionali al proprio interno. A lui, gli auguri più caldi e più sentiti di buon lavoro”.

Articoli correlati

Back to top button