Life Style

Crossfit: che cos’è, come si pratica e quali sono i vantaggi

Il crossfit è un allenamento ad alta intensità può essere praticato da tutti e ha numerosi risvolti positivi se svolto nel modo corretto.

Il crossfit è una tipologia di allenamento da diversi anni popolare e molto praticata in Italia. Come spesso avviene le nuove idee provengono dagli Stati Uniti e in breve tempo si diffondono in tutto il mondo. 

Probabilmente ti sarai interrogato se questo tipo di allenamento può fare al caso tuo, scopriamolo insieme. 

Cos’è il crossfit 

Il crossfit è un allenamento fisico che si basa sull’esecuzione di esercizi brevi ma ad alta intensità.

La tecnica richiede lo svolgimento di tutta una serie di esercizi che hanno il fine di migliorare tutte quelle azioni che il nostro corpo compie durante la giornata. 

Ad esempio: piegarsi, sollevare un peso o salire le scale. Gli allenamenti hanno l’obiettivo di aumentare la forza e la resistenza ed è per questo che prevedono vari esercizi quali: squat, flessioni o sollevamento pesi. 

Le ripetizioni variano a seconda della struttura fisica della persona e dagli obiettivi del corso.

Gli insegnanti di crossfit descrivono la disciplina come una mix di esercizi volti a migliorare non solo la forza e la resistenza ma anche la velocità e in generale il benessere fisico. 

L’allenamento può essere eseguito sia a corpo libero sia prevede l’uso di specifiche attrezzature come: kettlebell, vogatori, palle mediche, funi e anelli. 

Un allenamento di crossfit può essere eseguito anche a casa. È sufficiente dare uno sguardo sul web per trovare una lunga serie di corsi online sia gratuiti sia a pagamento e ponderati a seconda del proprio livello fisico. 

Ciò che amano ripetere i cultori di tale disciplina è che: è adatta a tutti. L’obiettivo infatti è quello di migliorare l’esecuzione degli esercizi quotidiani e richiesti dalla vita: tutti dal bambino all’anziano durante la giornata devono: alzarsi, piegarsi, salire le scale e così via.

In cosa consiste un allenamento di crossfit 

Non esiste un allenamento specifico e uguale per tutti. Tuttavia, un tipico allenamento di crossfit poggia su tre capisaldi: riscaldamento, allenamento del giorno, defaticamento. 

Il riscaldamento è anche chiamato warm up, l’allenamento del giorno è spesso definito con la sigla inglese: WOD (Workout Of the Day) e la fase di recupero è anche definita come: allenamento per la mobilità o fase di cooldown. 

#1. Riscaldamento 

Il riscaldamento ha la funzione di preparare il corpo ad affrontare l’allenamento del giorno. 

Le articolazioni vengono preparate all’allenamento vero e proprio attraverso classici esercizi di ginnastica generale. 

Il riscaldamento permette l’attivazione del corpo e consiste sia in esercizi di mobilità articolare sia prevede una fase di stretching. 

Talvolta vengono utilizzati tipici attrezzi volti a sciogliere i muscoli. Tipicamente si utilizza un rullo massaggiatore.

#2. WOD

L’allenamento del giorno di crossfit prevede una serie di esercizi da svolgere in serie per un determinato periodo di tempo. 

Generalmente ogni esercizio ha una durata compresa tra i 5 e 15 minuti. 

L’allenamento, come accennato, può prevedere sia l’uso di attrezzature sia può essere eseguito a corpo libero. 

Il WOD ha l’obiettivo di migliorare forza, resistenza e permette di bruciare un gran numero di calorie. 

Quando ci si iscrive ad un corso di crossfit una delle prime cose con cui prendere confidenza sono i nomi dati agli esercizi e agli attrezzi, tutti rigorosamente in inglese. Gli esercizi più comuni sono: 

  • Burpees: si esegue partendo da terra come per effettuare un piegamento ma invece di piegare le braccia con un salto si portano le gambe all’altezza delle braccia e quindi ci si solleva portando le braccia in aria. 
  • Kettlebell: sono tutta una serie di esercizi che prevedono l’uso di una palla in ghisa che grazie ad un apposito manico permette di eseguire una lunga serie di esercizi per le braccia, gli addominali e le gambe.  
  • Box Jump: consiste nel salire e scendere su un box in legno alto 30 – 40 centimetri. Ogni palestra di crossfit che si rispetti dispone di numerosi box in legno da utilizzare per svolgere gli esercizi. 
  • Wall ball: l’uso della palla medica è molto frequente in ogni allenamento di cross fit. Questa può essere adoperata in molti esercizi diversi che permettono di rinforzare le braccia, le gambe e i muscoli della schiena. 

#3 Defaticamento 

L’ultima fase di defaticamento conclude l’allenamento di crossfit e prevede esercizi a corpo libero per smaltire l’acido lattico. 

Il defaticamento consiste in una fase di stretching che permette ai muscoli di recuperare dallo sforzo fisico sostenuto durante l’allenamento. 

Benefici del crossfit 

Fare esercizio fisico quando svolto consapevolmente o quando si è seguiti da istruttori specializzati fa bene qualsiasi sia la disciplina scelta. 

Il crossfit si caratterizza perché permette al corpo di ottenere i seguenti vantaggi: 

  • Migliora la forza fisica 

Gli allenamenti di crossfit sono ad alta intensità ciò permette un miglioramento del tono muscolare e della resistenza.

  • Migliora capacità aerobica 

Le sessioni di crossfit possono migliorare la capacità aerobica il volume di ossigeno cioè che uno sportivo utilizza durante lo sforzo fisico. 

Maggiore capacità aerobica implica che affluisce più sangue nei muscoli e ciò permette uno svolgimento migliore delle attività fisiche, in palestra e durante la vita di tutti i giorni. 

  • Migliora agilità, equilibrio e flessibilità 

Effettuare esercizi funzionali alla vita di tutti i giorni: squat, kettlebell, box jump, migliorano la flessibilità, l’equilibrio e la flessibilità muscolare. Ciò porta a muscoli più resistenti che aiutano la qualità della vita. 

  • Brucia molte calorie 

Gli allenamenti di crossfit sono pensati per bruciare numerose calorie. Secondo le stime, un allenamento ad alta intensità permette di bruciare dalle 13 alle 18 calorie al minuto. 

Per chiunque voglia perdere peso, il crossfit risulta dunque l’ideale a condizione che sia abbinato ad una dieta alimentare sana ed equilibrata. 

Il crossfit è sicuro?  

Molte persone sono solite chiedersi se praticare crossfit sia sicuro dati gli allenamenti ad alta intensità previsti. 

Chiaramente gli allenamenti andrebbero pianificati con un insegnante qualificato in grado di elaborare una scheda esercizi mirata sulla propria persona. 

Come ogni allenamento fisico: più i pesi sollevati e le ripetizioni sono intense più aumentano i rischi di incorrere in un infortunio. I problemi fisici comuni che potrebbero verificarsi sono: 

  • lombalgia; 
  • tendiniti; 
  • lesioni alle ginocchia;

Crossfit: conclusioni 

Il crossfit è come abbiamo visto un allenamento utile per sviluppare forza, resistenza, agilità e flessibilità. Il corpo, in questo modo, riesce a svolgere senza sforzi tutti i movimenti della vita quotidiana. 

Se praticarlo o meno dipende dagli obiettivi del singolo. Uno sportivo, ad esempio, può pensare di abbinare alcune sedute di allenamento crossfit per migliorare le sue prestazioni siano queste su un campo da calcio, da tennis o di pallavolo. 

Diversamente, il crossfit può essere un allenamento diverso e più coinvolgente rispetto ad una classica seduta pesi in palestra. 

In generale, come per ogni attività sportiva, prima di intraprendere un nuovo allenamento è bene consultare il medico e fare tutti gli esami finalizzati all’ottenimento di un certificato sportivo non agonistico o agonistico nel caso si voglia partecipare a gare e manifestazioni. 

In conclusione, il crossfit è uno sport adatto a tutti dai bambini ai meno giovani se praticato con criterio e secondo quelle che sono le proprie caratteristiche fisiche. 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articoli correlati

Back to top button