Life Style

Toyota Yaris Cross: pronto per la battaglia

Dopo l’annullamento del lancio al salone di Ginevra, la versione crossover della nuova Toyota Yaris è presentata online. Nelle concessionarie da metà 2021.

AMBITIONS FOUND Quando la Rav4 fu lanciata nel 1994, con una dimensione unica e una mini (3,71 metri), la Toyota aveva lanciato la moda per i crossover urbani. Ma da allora aveva in qualche modo abbandonato il segmento, che è diventato, nell’ultimo decennio, una vera specialità francese. Presentata pochi mesi dopo la nuova Yaris, questa versione “Cross” (4,18 metri) testimonia quindi il nuovo interesse del produttore giapponese per i piccoli SUV . Prodotto a Valenciennes, al ritmo di 150.000 unità all’anno, trarrà beneficio, come sua sorella, la ragazza di città, da una legittima valutazione dell’amore con la clientela italiana .

TILE ED ERGONOMIA In programma per il Motor Show di Ginevra all’inizio di marzo, la prima apparizione pubblica della Yaris Cross è stata rinviata a causa della pandemia di Covid-19. Finalmente svelato sul Web la scorsa settimana, la giapponese ha immediatamente sedotto con il suo stile atletico un po ‘rettiliano e la sua taglia, ideale in città, situata a metà strada tra la VW T-Cross (4,11 metri) e la Renault Captur ( 4,23 metri).

TILE ED ERGONOMIA In programma per il Motor Show di Ginevra all’inizio di marzo, la prima apparizione pubblica della Yaris Cross è stata rinviata a causa della pandemia di Covid-19. Finalmente svelato sul Web la scorsa settimana, la giapponese ha immediatamente sedotto con il suo stile atletico un po ‘rettiliano e la sua taglia, ideale in città, situata a metà strada tra la VW T-Cross (4,11 metri) e la Renault Captur ( 4,23 metri).

Come la sorella più piccola, la Toyota Yaris Cross ha una linea sportiva, con le fiancate robuste, scavate da profonde nervature, i tratti marcati dei paraurti e del portellone, i fari appuntiti e il lunotto piccolo e molto inclinato. Ma non appare affatto come una Yaris rialzata: ha una personalità spiccata, che la differenzia parecchio dall’utilitaria. Del resto, le dimensioni aumentano parecchio. La lunghezza è di 418 cm, la larghezza di 177 e l’altezza di 156 cm, con un passo pari a 256 cm; solo quest’ultimo dato resta invariato, mentre gli altri crescono rispettivamente di 24, 2 e 9 cm. La distanza minima da terra cresce di 3 cm. Nel complesso, questa suv ha volumi molto equilibrati, con superfici mosse e soluzioni estetiche particolari, come la fascia nera che unisce i fanali a led molto sporgenti, facendo sembrare la vettura più larga.

Gli interni della Toyota Yaris Cross ricordano quelli della Yaris, con la plancia dalle forme morbide, lo schermo a sbalzo, la consolle asimmetrica e il cruscotto digitale, con due quadranti e uno schermo centrale. Sotto il display del sistema multimediale, che comprende anche il navigatore ed è dotato delle funzionalità Apple CarPlay e Android Auto, ci sono i raffinati comandi del “clima” bizona. Tra gli accessori degni di nota, citiamo l’head-up display (di solito proposto su auto di classe superiore) e un airbag fra le poltrone anteriori, per attutire l’impatto fra le teste di guidatore e passeggero anteriore in caso di urto laterale: una vera innovazione. Proprio in tema di sicurezza, c’è da notare che la dotazione di ausili elettronici alla guida promette di essere molto ricca, ricalcando quella della nuova Yaris. La nuova Toyota Yaris Cross dispone della frenata automatica d’emergenza attiva a tutte le velocità, che tiene conto anche dei pedoni e dei ciclisti, grazie alla telecamera e al radar frontali, e del cruise control adattativo con Stop&Go, ovvero la fermata e la partenza automatica nelle code, e anche il mantenimento nel centro della corsia (l’insieme di questi dispositivi consente la cosiddetta guida autonoma di livello 2). Non mancano i fari full led e l’assistenza alle manovre di emergenza, che aiuta a tenere sotto controllo la traiettoria quando si effettua una sterzata brusca per schivare un ostacolo.

Articoli correlati

Back to top button