MusicaPersonaggi

Mariah Carey compie 50 anni: festa per l’ultima delle grandi dive del pop

Regina delle classifiche, personaggio glamour con vezzi e atteggiamenti da stella dʼaltri tempi, lʼartista di Huntington resta una delle più amate del pianeta

(Los Angeles)- Milioni di dischi venduti, 467 settimane nella Hot 100 Usa, un classico natalizio capace di andare al numero uno 25 anni dopo la sua uscita, Mariah Carey compie 50 anni e oggi come negli anni 90, quando la sua stella ha iniziato a brillare, è ancora una diva assoluta del pop. Anzi, con atteggiamenti e vezzi da numero uno, tra musica e glamour può essere considerata l’ultima delle grandi dive “vecchio stile”.

E’ stata la prima artista in assoluto a piazzare un singolo al numero uno in classifica in quattro decenni differenti, a dimostrazione che la sua stella, pur tra cambiamenti di immagine e di stile, non si è mai offuscata. Da “Music Box“, l’album che nel 1993 la trasformò da cantante di successo a numero uno assoluta, di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia. Resta però il fatto che Mariah ha venduto 200 milioni di album, ed è stata a lungo l’artista con il maggior numero di settimane (16) al primo posto negli Stati Uniti con un singolo, “One Sweet Day“. In assoluto è stata la cantante con più dischi venduti negli anni 90, con 21 hit certificate. Ma, ben al di là di quanto accaduto in quel decennio per lei sfolgorante, la sua stella ha continuato a brillare sino a oggi, spazzando via le malelingue che mettevano il suo successo in stretta correlazione con il matrimonio con il numero uno della Sony, Tommy Mottola, durato dal 1993 al 1997.

Finita quella relazione Mariah ha cambiato percorso e anche modo di presentarsi, con un look sempre meno castigato e provocante, e con atteggiamenti da diva assoluta, come l’anno di nascita nascosto con attenzione certosina, i tacchi alti sempre e comunque, anche in palestra, a “correggere” una statura minuta, ma anche la richiesta di avere una sua canzone quando entra in un ristorante, a mo’ di marcia trionfale, o sei umidificatori nella stanza d’albergo. Ma nel ritratto della diva rientra anche la rivalità feroce con altre stelle, nel suo caso quella, soprattutto nei primi anni 2000, con Jennifer Lopez.

Capricci perdonabilissimi anche perché fatti sempre in tono non arrogante. E perché comunque contorno di una solidità artistica indiscussa. A partire dalla vocalità, che ha fatto da punto di riferimento per generazioni di cantanti, per arrivare alle canzoni. Tra queste “All I Want For Christmas Is You” è diventata il suo brano simbolo. Un pezzo moderno (pubblicato nel 1994) nell’album “Merry Christmas”) entrato a buon diritto nel novero dei classici natalizi, la hit natalizia più venduta della storia, capace di andare al primo posto in classifica, lo scorso dicembre, 25 anni dopo la sua uscita.

 

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close