Politica

STACCO LA SPINA

Il leader di Italia viva chiarisce che "non cʼè nessuna pregiudiziale su Conte" precisando che "non si vota adesso, ma nel 2023".

(Roma)- Matteo Renzi annuncia la decisione di togliere dal governo i ministri Bellanova e Bonetti spiegando: “Per dimettersi servono coraggio e senso di responsabilità” e aggiungendo: “La crisi non è stata aperta da noi, è aperta da mesi”. Il leader di Italia viva chiarisce che “non c’è nessuna pregiudiziale su Conte” precisando che “lo sbocco della crisi tocca al premier”. Orlando. “Grave errore”.

Matteo Renzi in conferenza stampa alla Camera annuncia “le dimissioni di Teresa Bellanova, Elena Bonetti e Ivan Scalfarotto come da lettera inviata al presidente el Consiglio. Non consentiremo a nessuno di avere i pieni poteri”. Tocca ora al presidente del Consiglio accettare le dimissioni delle ministre e decidere se rimettere il mandato al Capo dello Stato o presentarsi alle Camere per una nuova fiducia.  Renzi nei fatti ritira la delegazione di Italia Viva e apre la crisi di governo ma chiude solo a un governo con il centrodestra: le trattative pertatanto continueranno nelle prossime ore. Come annunciato oggi dallo stesso premier Conte c’è spazio per la stesura di un patto di legislatura.

“Io come capo delegazione non ho avuto una telefonata, non ho avuto un segnale per dire ‘abbiamo capito quello che chiedete, costruiamo insieme un programma nelle sedi competenti – ha detto Teresa Bellanova – Io penso che questo sia un problema per la democrazia. Se si vuole aprire un tavolo, non per la spartizione delle poltrone, ma per una strategia politica del futuro per noi va bene – ha detto Elena Bonetti – Oggi non abbiamo chiuso gli occhi di fronte alla realtà- Ci dicono che non è stato il momento opportuno, invece questo è proprio il momento opportuno. Italia Viva ha chiesto verità e urgenza di risposte ma di fronte al tentennamento del Governo ci siamo assunti le nostre responsabilita'” .

“Noi abbiamo fatto una grande battaglia sui fondi europei, ci hanno detto che eravamo dei pierini poi ci hanno fato ragione –  ha detto Matteo Renzi, leader Iv, in conferenza stampa – sono stati fatti dei passi avanti ma “rimane un grande problema, perché non si prende il Mes”, “è da irresponsabili”.Renzi, questa sera, ha annunciato le dimissioni delle ministre Bellanova e Bonetti nelle mani “del Presidente del Consiglio”. Spetta al Capo dello Stato anche il potere di accettare le dimissioni di un ministro con relativo Dpr che va pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Di fatto Italia Viva esce dal governo ma non dalla maggioranza: non è necessariamente la fine del Governo Conte bis. “Nessuna pregiudiziale né sui nomi né sulle formule – ha detto Renzi – l’unica pregiudiziale è che noi non faremo mai i ribaltoni e non daremo mai vita a governo con le forze della destra anti europeista. Se c’è governo istituzionale siamo pronti, ma anche a opposizione. Renzi ha annunciato che deputati e senatori di Italia Viva voteranno in Parlamento “lo scostamento di bilancio, le misure anti-Covid e qualunque sarà il governo, saremo dalla sua parte sul decreto ristori”. “Siamo pronti a dare una mano, a parlare con tutti senza ideologie, non stiamo facendo niente di irresponsabile ma se c’è una crisi politica la si affronta nelle sedi istituzionali”.

 

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Close
Back to top button