Senza categoria

ALTRI 365 GIORNI

Su Netflix dal 19 agosto. Tutto sul nuovo capitolo di una delle saghe rosa più amate dal pubblico tratta dal romanzo di Blanka Lipinska

(Los Angeles)-Nel 2020 il film ‘365 giorni’ colse tutti di sorpresa: uscì su Netflix in sordina e conobbe un inaspettato successo grazie a un mix di thriller ed erotismo: ora siamo alla vigilia della pubblicazione di ‘Altri 365 giorni’, in streaming da venerdì 19 agosto. È il terzo e ultimo capitolo della torbida storia d’amore fra la bella Laura e il mafioso Massimo. È facile prevedere che la critica sarà ferocissima, e non senza ragioni, ma a questo punto conta solamente verificare la tenuta del successo presso il pubblico.

Tutto nasce dalla trilogia di romanzi erotici della polacca Blanka Lipinska, che è anche co-sceneggiatrice degli adattamenti in forma di film. Al centro delle pagine ci sono una donna insicura che si scopre forte, e un uomo dominante che impara a svelare le proprie debolezze. La relazione avviene in un contesto di sfacciata ricchezza (grazie all’impero criminale di lui), intrighi, pericoli e dosi abbondanti di attrazione fisica. E a proposito di pericoli, alla fine di ogni film Laura sembra essere morta, salvo poi sopravvivere miracolosamente per tornare nel capitolo successivo.

Dicevamo che Blanka Lipinska torna in qualità di sceneggiatrice. È affiancata da Barbara Bialowas e Tomasz Mandes, che insieme si occupano pure della regia e confermano il doppio ruolo (scrittori e registi) già ricoperto con i due precedenti film. Anche il cast riporta in scena volti noti: in primis quelli di Anna-Maria Sieklucka (che interpreta Laura), Michele Morrone (Massimo) e Simone Susinna (Nacho).

Sono loro i cuori pulsanti di ‘Altri 365 giorni’. Citando infatti la sinossi ufficiale, nelle quasi due ore di durata del film, “la relazione tra Laura e Massimo è in bilico: i due cercano di superare i problemi di fiducia, mentre Nacho è determinato a dividerli”.

 

 

IL NOCCIOLO PROBLEMATICO DELLA SAGA
Ultimo dettaglio, a proposito della severità della critica nei confronti dell’intera saga. Molti hanno osservato giustamente che i film tendono a raccontare in modo romantico dinamiche di relazione decisamente negative (molestie, rapimenti, imposizioni varie). Si sperava che il secondo capitolo avrebbe corretto il tiro, invece no. Il consiglio è dunque di guardare ‘Altri 365 giorni’, se si desidera farlo, tenendo a mente che ha una sua problematicità. Così da fare la tara a ciò che propone come modello aspirazionale.

 

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Close
Back to top button