PersonaggiSpettacolo

Auguri a Ornella Muti: l’icona del cinema italiano festeggia 65 anni

Tanti auguri alla bellezza italiana che ha conquistato il mondo

(Roma) – Tanti auguri a Ornella Muti, che festeggia oggi 65 anni. Un fascino senza tempo quello dell’attrice italiana, che si è fatta conoscere in Italia e all’estero grazie a ruoli importanti. Dopo l’esordio a soli 14 anni con “La moglie più bella” di Damiani non si è più fermata, conquistando con il suo fascino registi e attori in tutto il mondo.

Nata a Roma nel 1955 come  Francesca Romana Rivelli, a soli 14 anni viene notata dal regista Damiano Damiani che la vuole per uil suo film “La moglie più bella”. E’ proprio lei a ribattezzarla Ornella Muti, in onore di due personaggi femminili dannunziani (Ornella de “La figlia di Iorio” e Elena Muti de “Il piacere”).

Nel 1974 recita a fianco di Ugo Tognazzi sul set di “Romanzo popolare”, film drammatico di Mario Monicelli che le spalanca le porte del cinema. Negli anni successivi lavora con Vittorio Gassman, Gérard Depardieu, Marcello Mastroianni e Adriano Celentano.

CARRIERA INTERNAZIONALE – Nel 1980 conquista anche Hollywood con il kolossal “Flash Gordon”,  e nel 1984 recita con Jeremy Irons, Fanny Ardant e Alain Delon per il film “Un amore di Swann”, Negli ultimi anni è tornata sul set per Woody Allen ( “To Rome with love”) e per i registi italiani Paolo Virzì (“Notti magiche”), Domenico Fortunato (“Wine to love”) e Fabrizio Guarducci (“Mare di grano”).

Ornella Muti è stata sposata due volte, con l’attore Alessio Orano e con Federico Fachinetti. L’attrice ha tre figli: Naike Nel corso degli anni Ornella Muti si sposa due volte, la prima con Alessio Orano, suo co-protagonista nel film d’esordio “La moglie più bella”, dal 1975 al 1981, e la seconda con Federico Fachinetti dal 1988 al 1996, mettendo al mondo tre figli: prima Naike Rivelli, oggi attrice, modella e cantante nata nel 1974 e del cui padre non si conosce l’identità, e poi Carolina e Andrea Fachinetti nati dal secondo matrimonio dell’attrice.

 

 

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close