Spettacolo

OGGI SONO INNAMORATA, SERENA E VIVO UN GIORNO ALLA VOLTA

Intervista a Patrizia Pellegrino, la camaleontica showgirl e attrice di origine napoletana, che ci racconta i suoi sogni ancora da realizzare.

Patrizia Pellegrino, classe 1962, è nata a Torre Annunziata, in provincia di Napoli ed è uno dei volti più noti e apprezzati della tv. Showgirl e attrice, ha debuttato al cinema nel 1977 in Onore e guapparia di Tiziano Longo,  In televisione ha raggiunto il successo accanto a Corrado Mantoni che la lanciò nella trasmissione Gran Canal nel 1981, ha poi presentato Chewing gum show con Maurizio Micheli, per diversi anni ha lavorato a Sereno Variabile e nel 2004 ha partecipato persino come naufraga a L’isola dei famosi. Negli ultimi anni l’attrice ha seguito la sua grande passione: il teatro, ed è apparsa in alcuni programmi televisivi in qualità di ospite e opinionista.
Solare, brillante e camaleontica, Patrizia è davvero amatissima dal pubblico del piccolo schermo e in questa intervista ci racconta i suoi sogni e i desideri che ancora sono nel cassetto. Di lei mi è arrivato il ritratto di una donna dal piglio deciso ma allo stesso tempo dolce e sensibile , disponibile e gentile. E poi adoro il tono della sua voce da bambina, lo confesso.
Napoletana di nascita e vivi a Roma da anni, oramai. Ti manca Napoli? 
Napoli mi manca tantissimo. Abito a Roma da una vita ormai ma Napoli fa parte del mio dna.
Solitamente  ci torno una o due volte al mese, la mia amica del cuore Beatrice vive là e anche il mio amico Sorbillo, il pizzaiolo più importante del mondo praticamente, e quando sono a Napoli non posso non andare a mangiare la sua pizza, che adoro!
Hai dichiarato che il tuo equilibrio proviene dalla tua napoletanità. Che intendi?
Diciamolo, noi napoletani siamo un pò matti e folli, ecco! Allora forse è il mio “s-quilibrio” che dipende dalla mia napoletanità…( ride n.d.r). Diciamo che sono piuttosto equilibrata nella vita di tutti i giorni, come madre e donna, ma ho quella sana e lucida follia dentro.
Hai una carriera artistica assai ricca e variegata. Rifaresti tutte le tue scelte lavorative o sei pentita di qualcosa ?
Non sono pentita di nulla anche se qualcosa non lo rifarei più. Sai, ogni mia esperienza  fa parte di un percorso che mi ha portato ad essere quella che sono oggi. Magari sarò stata criticata o forse amata per alcune mie scelte, ci sta, ma mi è servito tutto .
Per un po’ sei stata anche  produttrice. Poi cosa è successo? 
Il fatto è che non riesco ad essere attrice e produttrice allo stesso tempo. Produrre è stato un mio atto di coraggio. Volevo fare il cinema ma nessuno mi proponeva un certo tipo di film e allora mi sono autoprodotta la pellicola “Come le formiche” che poi ha comprato Mediaset. Mi ha portato molta fortuna, ma quel settore, soprattutto in questo momento, è assai complicato e in crisi.
La tua esperienza a L’isola dei famosi, suppongo non sia stata proprio una passeggiata, dal punto di vista fisico ma anche psicologico. Ha aggiunto qualcosa alla tua tua vita o alla tua carriera?
Quella è stata una delle esperienze più brutte della mia vita! (ride n.d.r.) Oggi non la rifarei perché è stato molto faticoso anche se mi ha dato tanta popolarità. Mi è rimasto il brutto ricordo per i posti in cui eravamo : sporchi, brutti e poi poco cibo…
Ad ogni modo quella esperienza mi ha reso più forte e sicura di me, è stata dura però ce l’ho fatta!
Hai scritto anche un libro :”Per avere Gregory” nel quale racconti il tuo difficile percorso di adozione…
L’adozione  è stata una delle esperienze più belle, magiche e importanti della mia vita. Quel libro è stato un successo e soprattutto ha aiutato molte famiglie a scegliere l’adozione. Bisogna dire che, da un po’ di anni a questa parte, qualosa è cambiato a riguardo. Oggi esistono leggi migliori rispetto ad allora : io riuscii ad adottare solo dopo anni di lotta e grazie all’associazione ” Ariete”. Oggi forse sarebbe stato più facile, non so. Ad ogni modo, posso affermare che ne vale sempre la pena, a prescindere.
Quella degli artisti è tra le categorie più penalizzate: cinema, teatri e piazze chiuse. Cosa ne pensi tu?
Noi artisti siamo stati molto  colpiti. Oltretutto i teatri si erano già totalmente adeguati , spendendo soldi, con tutto ciò che lo Stato aveva predisposto per garantire il giusto distanziamento e la sicurezza, ciò nonostante sono stati chiusi. Personalmente sono delusa per questo modo di governare che trovo davvero insensato.
Come è cambiata la tua vita in seguito ai vari lockdown e i continui dpcm?
È cambiata che sono molto arrabbiata! Ci hanno tolto tutto a pensarci, dal caffè al Bar alla palestra fino a  quei gesti “normali” che ora ci sono vietati. Riconosco che la situazione è seria ma forse il modo di affrontare la situazione, da parte dei nostri “capi”, poteva essere diverso. Sono mesi che ci hanno rinchiuso in casa!
Hai amici nel tuo ambiente?  Possono esistere rapporti stabili e sinceri nel luccicante mondo dello Spettacolo? 
Possono esistere sì. Ho molte amiche con cui mi vedo e sento al di là del lavoro tipo Michela Miconi, Samantha Togni, Manuela Aureli, la De Grenet , Stefania Orlandi e Matilde Brandi.
Come vivi Social media? Noto che hai profili piuttosto attivi…
Sono praticamente schiava dei Social media! Amo sentirmi in contatto con le persone che mi seguono con passione e in ogni foto che scelgo c’è sempre qualcosa di me, della mia anima. Amo tutto ciò che riguarda il rapporto con gli altri, per questo ho scelto il mio mestiere.
E che rapporto hai con gli anni che passano?
Eh…gli anni che passano sono un problemino!(ride n.d.r.)
Scherzi a parte, mi accorgo che il mio corpo e il mio viso stanno cambiando, cerco di curarmi bene usando prodotti per il corpo o di beauty routine,  facendo ginnastica, in breve lotto per rimanere così come mi vedete! Tuttavia gli anni passano e io cerco di accettare questa verità , non mi oppongo o quantomeno non troppo.
Ce l’hai un sogno lavorativo nel cassetto, ancora da realizzare? 
Ne ho tanti!! Mi piacerebbe fare una fiction, recitare in Un posto al sole per esempio, o partecipare a una trasmissione  tipo “Tale e quale show”. Continuo a combattere affinché  si realizzino.
Raccontami un tuo ricordo felice…
In verità ne ho molti, ma quello che mi viene immediatamente in mente è quando è nato mio figlio Tommaso, dopo che avevo perduto il piccolo Riccardo alla nascita : indescrivibile!
Patrizia, credo sia inutile parlare ancora del tuo passato sentimentale. Quello che invece vorrei chiederti è se oggi tu sei innamorata…
Sono innamorata sì! Sai, io sono molto romantica e dunque per me l’amore è fondamentale nella mia vita, altrimenti ne va della serenità. Sì, sono innamorata e serena, e spero duri per sempre anche se vivo giorno per giorno. Non vado mai oltre con i miei progetti. Questo è il mio segreto.

Articoli correlati

Back to top button