CinemaSpettacolo

Pedro Almodovar Leone D’Oro alla carriera

ll regista madrileno ha ritirato il suo premio alla carriera, raccontando della sua esperienza con il festival di Venezia nel corso della sua carriera

(Venezia) L’oro prima o poi arriva per tutti. Non fa eccezione nemmeno Pedro Almodóvar che, dato per favorito a Cannes 2019, si è visto scippare la Palma dall’acclamato Parasite di Bong Joon-ho (sebbene il suo film abbia comunque fruttato il Prix d’interprétation masculine ad Antonio Banderas). Tuttavia, il regista spagnolo non rimarrà a mani vuote ancora per molto. È infatti proprio a lui che verrà consegnato il Leone d’Oro alla carriera durante la 76esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (che si terrà dal 28 agosto al 7 settembre).

E’ stato attribuito a Pedro Almodóvar il Leone d’oro alla Carriera per un regista della 76esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia in programma dal 28 agosto al 7 settembre. La decisione è stata presa dal Cda dellaBiennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta, che ha fatto propria la proposta del direttore della Mostra Alberto Barbera.

 

 

Sono molto emozionato e onorato – ha affermato Pedro Almodóvar– per il regalo di questo Leone d’oro. Ho bellissimi ricordi della Mostra di Venezia. Il mio debutto internazionale ha avuto luogo lì nel 1983 con ‘L’indiscreto fascino del peccato’. Era la prima volta che uno dei miei film viaggiava fuori dalla Spagna. E’ stato il mio battesimo internazionale ed è stata una meravigliosa esperienza, come lo è stata il mio ritorno con ‘Donne sull’orlo di una crisi di nervi’ nel 1988. Questo Leone diventerà la mia mascotte, insieme ai due gatti con cui vivo. Grazie dal profondo del cuore per questo premio”.

Tags
Mostra di più

Articoli correlati

Back to top button
Close