ESCLUSIVE

RECITARE E’ L’AUTENTICITA’ DELLA VITA

La nostra Intervista esclusiva a Stefano Gianino bellissimo e bravissimo attore

cript async src="https://pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js">
Stefano Gianino,  dotato di un fascino magnetico, è oggi uno degli attori più interessanti del Cinema Italiano tra le nuove leve. Lo abbiamo ammirato di recente in Vanina nonché in Makari. E ha già avuto modo di lavorare a una serie di respiro internazionale come The White Lotus. Ecco due cose da sapere bene ,  non solo professionali ma anche della sua vita privata che emergono in questa chiacchierata avuta con questo brillante attore, pewr farlo conoscere megli ai nostri cari lettori.
Che effetto ti ha fatto lavorare nel progetto di successo  Makari?
“Quando ricevetti la notizia, dalla mia agente, ero seduto a tavola con i miei genitori durante uno dei miei brevi ritorni in Sicilia, avevo da poco finito di girare il mio primo film, eravamo seduti a tavola e ricordo di aver “fatto volare” il tavolo iniziando a gridare e a piangere dalla gioia, correndo per tutta casa. Era il mio primo coinvolgimento in una serie TV Italiana dopo l’esordio nella serialità  internazionale con The White Lotus 2. Avevo già visto le prime due stagioni di Makari e il pensiero di condividere un set con attori come Claudio Gioè, Domenico Centamore e Filippo Luna con lunghe carriere alle loro spalle mi ha reso davvero orgoglioso”.
Cosa ti ha attratto del tuo personaggio in Makari?
“Il nome molto caratterizzante Pino Cipolla, scherzi a parte, sicuramente la sua insolita relazione d’amore con una donna più grande di lui, la sua amata Teresa, interpretata da Marta Richeldi”.
Adesso invece a quale progetto lavorativo stai lavorando?
“A breve sarò sul set di una nuova serie TV internazionale, ma non posso anticipare nulla. Inoltre, mi sto dedicando alla scrittura di 2 sceneggiature che spero presto di poter mettere sullo schermo.
Come è nata la passione per la recitazione ?
“Ad un certo punto della mia vita mi sono chiesto quale fosse il lavoro che avrei voluto fare fino alla fine dei miei giorni e che potesse appagarmi sotto tutti gli aspetti della vita : personale, sociale, umano, economico ecc. qualcosa per cui valesse la pena vivere !
Sono sicuramente stato ispirato da tante e svariate figure: attori, cantanti, poeti potrei citarne tantissimi in ogni categoria e sono cambiati durante il mio percorso di crescita citarne qualcuno sarebbe in cuor mio ingiusto perché saprei di averne escluso qualcuno importante al pari degli altri”.
C’è un personaggio che vorresti interpretare nel futuro?
“Ho un legame profondo con il mare e con la musica…magari un musicista/pirata o un pescatore/musicista”.
Tre cose a cui non puoi proprio rinunciare ?
“Il mare, la musica e l’amore”.
Come ami trascorrere il tuo tempo libero?
“Suono, scrivo, cucino…mi piace tanto leggere e fare sport, ma anche dedicarmi a piccoli lavori domestici”.
Progetti futuri?
“Come ho anticipato prima, ho intenzione di dare luce a dei miei progetti cinematografici ma devo aspettare che i tempi siano maturi, il mio obiettivo principale al momento rimane quello di prendere ruoli sempre più di rilievo nel cinema”.
Se non avessi intrapreso questa professione oggi chi saresti ?
“Non riesco ad immaginarmelo”.

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio