Eventi

Tennis, Djokovic rimonta Tsitsipas e trionfa a Parigi: è suo il Roland Garros

Il serbo rimonta lo svantaggio di due set e trionfa al quinto: seconda vittoria sulla terra rossa francese e 19esimo Slam per il numero uno al mondo

(Parigi)- Novak Djokovic vince l’edizione 2021 del Roland Garros. A Parigi, il serbo batte Stefanos Tsitsipas in cinque set: dopo il doppio vantaggio in favore del greco, il numero uno al mondo rimonta e si aggiudica il suo 19esimo Slam in carriera con il punteggio di 6-7, 2-6, 6-3, 6-2, 6-4 in 4 ore e 11 minuti di gioco, trionfando per la seconda volta sulla terra rossa francese dopo il successo contro Murray del 2016.

Novak Djokovic scrive un’altra incredibile pagina della sua carriera e della storia del tennis: dopo una maratona di 4 ore e 11 minuti di gioco, il serbo batte un agguerrito Stefanos Tsitsipas e vince per la seconda volta il Roland Garros. Nella finale di Parigi, Nole ha subito l’occasione di allungare, ma il greco, alla sua prima finale in uno Slam, annulla due palle break al primo game e conserva il servizio. Sul 5-4, inoltre, arriva anche un set point, ma il 22enne resiste e prolunga il parziale. All’undicesimo game, Djokovic vince il turno in battuta e si porta sul 6-5, ma al momento di servire per il set il numero uno al mondo incassa il controbreak di Tsitsipas, che si garantisce così il tie-break. Dopo l’iniziale svantaggio (2-5), Djokovic risale fino al 6-5, procurandosi il secondo set point, ma l’ellenico lo annulla e, con tre punti di fila, chiude sull’8-6, aggiudicandosi il primo set. Lo svantaggio e la stanchezza accumulata dopo l’intensissima maratona in semifinale con Nadal sembrano togliere energie al serbo, che accusa il colpo e, all’inizio del secondo parziale, incassa subito il break (0-2). Tsitsipas, al contrario, è concentrato e letale, e strappa nuovamente il servizio, chiudendo sul 6-2 e assicurandosi il 2-0 nel conto dei set.

Come con Musetti, però, Djokovic reagisce, ritrova i suoi colpi migliori e, dopo un quarto lunghissimo game, sfrutta la quinta palla break per portarsi sul 5-2. Il greco risale dallo 0-30 ed evita di perdere per la seconda volta il turno in battuta, ma al momento di servire per il set Nole chiude sul 6-3, aggiudicandosi il suo primo parziale e accorciando le distanze da Tsitsipas. Il quarto set è dominato dal serbo, che sale subito sul 4-0 e conserva i due successivi turni in battuta, chiudendo sul 6-2 in appena 36 minuti e annullando definitivamente il vantaggio dell’ellenico: per la prima volta dal 2004, la finale del Roland Garros si decide al quinto set. Nel parziale decisivo, Tsitsipas deve subito annullare una palla break nel suo primo turno in battuta, ma al secondo Djokovic trova il break. Il numero uno al mondo è perfetto con la prima di servizio e strepitoso nel rispondere alla battuta del greco, che riesce ad annullare due palle break per evitare il 2-5. Il 3-1 iniziale, però, si rivela il vantaggio decisivo: al secondo match point, Djokovic chiude la contesa e vince (6)6-7, 2-6, 6-3, 6-2, 6-4.

Per Nole è il secondo successo al Roland Garros dopo quello nel 2016 contro Murray ed il diciannovesimo Slam in carriera (ed il secondo dell’anno solare dopo il trionfo agli Australian Open): ora è a -1 da Federer e Nadal. Il numero uno al mondo, inoltre, è il primo tennista nell’Era Open ad aver vinto tutti e quattro gli Slam almeno due volte: statistiche incredibili per il serbo, sempre più nell’olimpo di questo sport. Si arrende nonostante una gran prima parte di match, invece, Stefanos Tsitsipas, che può però consolarsi con la soddisfazione di aver raggiunto la sua prima finale in uno Slam e con il suo best ranking: sarà numero 4 della classifica Atp.

Articoli correlati

Back to top button