Gossip

Ho rifiutato più volte di partecipare a “Uomini e Donne” : non mi identifico affatto in quei ruoli.

Intervista a Camilla Gullà, una delle fashion blogger e influencer più seguite sui Social Media. Scopriamo perché.

Camilla Gullà è una influencer e fashion blogger e sul suo profilo instagram vanta il seguito di quasi 350mila followers. Nasce a Milano il 28 gennaio 1992  dove svariati interessi la riconducono abitualmente, ma l’infanzia e l’adolescenza li trascorre a Firenze, città che ha sempre nel cuore e dove scappa a rifugiarsi, ogni volta che può.
A Firenze frequenta l’Istituto Sacro Cuore e coltiva le sue molte passioni: la danza classica, il pianoforte e l’amore per le lingue straniere. Il suo blog “Camilla’s Secrets” nasce dalle aspirazioni di un’ adolescente sognatrice in cui la protagonista si racconta parlando di moda e non solo. Sfogliandone le pagine traspare l’evoluzione, la crescita e il cambiamento, che giorno dopo giorno si evidenziano nelle esperienze e negli stati d’animo giovanili, passando dalle argomentazioni iniziali più frivole e leggere, fino ai posts più recenti che trattano temi più seri e profondi. Camilla ha saputo sfruttare la sua innata tendenza a fondere le sue passioni in una dimensione più ampia, collaborando in questi anni con importanti brands e autorevoli riviste di moda, un meraviglioso e originale connubio tra moda e mondo che ci circonda. Ho contattato Camilla e abbiamo avuto una piacevole chiacchierata: quello delle “influencer ” è un settore lavorativo ( si guadagna, ergo è lavoro) che incuriosisce sempre molto, spesso oggetto di feroci critiche ma affascinante agli occhi di molti. Ho cercato di capirne di più e di addentrarmi in un mondo che, come tutti gli altri, sta subendo la crisi a causa di questo momento storico.
Ciao Camilla! Tu sei una influencer. Mi rassicuri che non sia una patologia grave, si?
Riguardo la patologia forse in parte hai ragione perché quella di fotografare ogni cosa un pò lo è! (ride)
Ma sai, scattare foto è prassi della mia generazione, anche se come canta Fedez un tramonto “sullo schermo piatto non lo vedi quanto è profondo un tramonto “. Molte persone quando pensano ad un’influencer si aspettano una persona priva di competenze e voglia di fare e non hanno idea del lavoro che c’è dietro, invece.
E allora spiegalo! Che lavoro c’è dietro?
Un bravo influencer deve avere  esperienza nel campo del marketing, della fotografia, del digital. Deve essere capace di veicolare il messaggio pubblicitario delle aziende che si rivolgono a lui, in maniera corretta ed efficace.
Mi racconti come è successo che tu abbia aperto un profilo Instagram e, nel giro di pochi mesi, superato i 300mila followers? Cioè, c’è gente che non riesce a convincere manco i genitori a seguirli, per dire…
Beh… miei parenti mi seguono tutti invece! Scherzi a parte, io ho iniziato nel 2011 con un blog e alcuni anni dopo ho trasformato la mia passione per la moda in un lavoro; tutto si è incrementato con il boom dei social Network, specialmente quello di Instagram nel 2013. Diciamo anche che prima c’era meno concorrenza…
Appunto, cosa hai di diverso tu da tutte le altre tue colleghe?
Non mi piace uniformarmi alla massa, cerco di proporre sempre contenuti di qualità, trasmettere messaggi di valore e non ricorrere a pubblicazioni trash o all’esposizione eccessiva della propria vita privata pur di creare engagement. Seguo sempre in modo serio i miei principi e i miei valori.
Metti che io domani mi svegli e decida di diventare una influencer, che consigli mi daresti e cosa mi vieteresti, invece?
Beh, ti consiglierei di metterci tutta te stessa e di fare qualcosa di diverso rispetto agli altri. E poi sconsiglierei di andare a Uomini e Donne. Sai, la redazione mi ha contattata plurime volte ma ho sempre rifiutato perché è un’etichetta della quale  è difficile poi liberarsi ed è un ruolo, quello, in cui non mi riconosco minimamente.
Raccontami una tua giornata tipo…
Il bello di questo lavoro è che non c’è una vera e propria giornata tipo. Ci sono giorni in cui mi dedico ai contatti con i potenziali clienti, redigendo nuovi progetti e firmando accordi con le aziende, altri dedicati agli shooting . E fino a prima della Pandemia causa Covid, ero spesso in giro per l’Italia o per l’Europa per lavoro. Spero di poterlo rifare al più presto possibile!
Sei sempre bellissima nei tuoi scatti… merito dei filtri o di mammà?
Intanto ti ringrazio per il complimento. Sai, sono sempre molto severa con i fotografi con cui collaboro riguardo l’editing. Mi piace apparire naturale negli scatti. Le foto sono filtrate ma non vi è mai l’utilizzo di Photoshop o di effetti plastici sul mio viso o sul corpo.
Ma quello dell’influencer è il tuo solo lavoro?
No, questo non è il mio unico lavoro. Da alcuni anni mi occupo anche di gestire i social di altre aziende e brand.
Dopo anni in questo mondo, sfrutto il mio know-how per affiancare le aziende nei loro progetti sui Social.
Ce l’hai un fidanzato che metti in croce, ogni 2 minuti, con richieste tipo “tesò, fammi una foto, scattane 1000mila chè poi forse una esce buona?”
Esiste si! Solo che il mio fidanzato è totalmente estraneo a questo mondo che per lui vale sempre la regola “buona la prima”!! E sono piuttosto  fortunata perché se la cava anche bene!! (ride).
Quale capo di abbigliamento ti fa inorridire e quale invece adori ?
Dunque, ti parrà strano, ma a me fanno inorridire le scarpe da ginnastica bianche non perfettamente pulite. E invece amo i cappotti e quello nero non dovrebbe mai mancare nell’armadio di una donna!
La pandemia e lo scorso lockdown come e quanto hanno influito sul tuo lavoro?
Hanno influito in modo estremamente negativo. In un primo momento durante la quarantena l’engagement era salito molto. La maggior parte delle persone (eccetto il personale medico e poche altre categorie) erano a casa e avevano più tempo per dedicarsi ai social. Quindi a livello di numeri è andata molto bene ma le aziende sono in grande crisi, alcune agenzie di comunicazione sono state chiuse e i budget di svariate realtà sono stati temporaneamente congelati.
Dove ti vedi fra cinque anni?
Mi piacerebbe vedermi on Tv, magari a condurre un programma che parli di social network .
Incoraggia le nostre lettrici e dicci che pure tu, al mattino, non assomigli propriamente a una Principessa della Disney, dai…
Ma ovviamente no, quale principessa! Mi sveglio molto presto la mattina, lottando ogni giorno con la sveglia !
Non credete a chi si mostra sempre impeccabile, quelli  sono solo i “trucchi” di Instagram!
Benissimo! E ora dicci che anche a te, qualche uomo ha dello NO!
Beh, posso solo dire che anch’io sono stata lasciata, che ho pianto e ho sofferto per amore. E probabilmente anche più di quanto avrei mai potuto immaginare…

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio