Gossip

IN VENDITA A CAPRI LA VILLA DI CHRISTIAN DE SICA

Una proprietà da sogno di 250 metri quadrati di interni su due piani, 2mila metri quadrati di giardino con alberi di agrumi e ulivi più una dependance, Spa e terrazze panoramiche sul golfo di Napoli

(Napoli)- Terrazze panoramiche a strapiombo sul mare, con vista sulla baia di Napoli e sul golfo di Salerno, agrumeti, Spa: è un pezzo di paradiso la villa di Capri che l’attore Christian De Sica e la moglie Silvia Verdone, sorella di Carlo, hanno messo in vendita. Le trattative sono riservate, ma non è difficile stimarne il valore: sull’isola gli immobili superano i 9mila euro al metro quadrato, quindi la proprietà dovrebbe valere all’incirca 4 milioni di euro.

Sono 250 metri quadrati di interni, suddivisi su due piani, 3 camere da letto, 4 bagni. È circondata da 2mila metri quadrati di  giardino con alberi di limoni e ulivi. E per completare una dependance utilizzata come zona Spa, con sul tetto una delle terrazze panoramiche.

 

E non solo. La villa è anche un pezzo di storia. “Edificata per volere del pittore e poeta simbolista statunitense Elihu Vedder tra il 1900 e il 1903 – si legge sul sito dell’agenzia Lionard Luxury Real Estate che si occupa della vendita –  la proprietà è una dimora d’epoca in tipico stile architettonico caprese che sorge nello scenografico contesto di quella che oggi è conosciuta come villa I Quattro Venti, nota per aver contribuito all’affermazione dell’intramontabile mito di Capri“.

La villa fu poi venduta a un altro artista americano, Earl Henry Brewster, che vi ospitò, tra gli altri, l’autore de “L’amante di lady Chatterley”,  lo scrittore inglese D.H.Lawrence. La  parte della dimora storica “I Quattro venti”, una di quelle che hanno contribuito al mito di Capri, progettata e fatta costruire dal pittore e poeta simbolista statunitense Elihu Vedder, tra il 1900 e il 1903, alle pendici del monte Solaro. La villa della famiglia De Sica, in stile caprese, è stata realizzata in quello che fu lo studio d’artista di Vedder. Un destino che proseguirà anche con i successivi proprietari: venduta al conte Earl Brewster, la villa “I Quattro Venti” fu luogo di lungo soggiorno per lo scrittore D.H. Lawrence che qui lavorerà alla stesura del suo celeberrimo libro: “L’amante di Lady Chatterley”. L’intera proprietà passerà di nuovo di mano alla fine degli Anni Trenta, e continuerà a essere frequentata da tanti artisti, tra cui Joseph Beuys (che a Capri ha dedicato una sua celebre opera) e Cy Twombly.

 

Progettata e fatta costruire alle pendici del monte Solaro tra il 1900 e il 1903 dal pittore e poeta simbolista statunitense Elihu Vedder, la villa di De Sica fu poi venduta a un altro artista americano, Earl Henry Brewster che vi ospitò tra gli altri l’autore de “L’amante di lady Chatterley”, lo scrittore inglese D.H.Lawrence.

 

Passata nuovamente di proprietà alla fine degli anni Trenta, “I quattro venti” è stata frequentata anche da altri artisti tra cui Joseph Beuys, che a Capri ha dedicato una sua celebre opera e Cy Twombly. La villa di Christian De Sica e della moglie Silvia Verdone è stata realizzata, in stile caprese, in quello che fu lo studio d’artista di Vedder, in una posizione che offre una vista su Capri e contemporaneamente sulla baia di Napoli e sul golfo di Salerno. Si sviluppa complessivamente su 250 metri quadrati di interni, suddivisi su due piani ed è circondata da un giardino con alberi di agrumi e olivi. Vicino, ma indipendente dalla villa, si trova la dependance utilizzata come zona Spa, con sul tetto una delle terrazze panoramiche della proprietà. «È un momento particolarmente favorevole per il mercato degli immobili di pregio in Italia – afferma Dimitri Corti, amministratore delegato di Lionard Luxury Real Estate -, le ville al mare si confermano un asset tra i più richiesti e ambiti, soprattutto in location esclusive come Capri».

 

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Close
Back to top button