Moda

Dubeliè , lo stile glamour alla portata di tutti

La nostra intervista esclusiva alla giovanissima imprenditrice Sara Mormone

Sara Mormone. Classe 95. Giovane e talentuosa ragazza di origini italo-arabe. Ha frequentato l’università “L’Orientale”, interrompendo gli studi per necessità lavorative. Cresciuta nell’ambito del commercio e dei mercatini, a 20 anni la prima esperienza professionale in una nota catena di negozi sportivi dove riveste il ruolo di Sales Assistant. Cinque anni ricchi di grandi soddisfazioni. Ma l’ambizione di Sara cresce notevolmente e dentro di lei arde lo spirito imprenditoriale che la porta a ideare un progetto dove mette in campo la sua estrosa creatività: duebeliè, una sfavillante collezione di borse glamour disegnate interamente dalla talentuosa Mormone.

Come nasce l’idea di Dubeliè?

Dubeliè  è un nome di fantasia che proviene dalla espressione francese “Du belier”, che significa “dell’ariete”. L’ariete è il mio segno zodiacale essendo nata il 17 di aprile. Perciò ho pensato che italianizzando “du belier” in “dubeliè” avrei trovato un nome per il mio brand che mi rispecchiasse nel vero senso della parola.

 

Da cosa sei stata ispirata in questa prima collezione?

Ho sempre avuto gusti molto particolari. Per questo non ero mai abbastanza colpita delle borse che vedevo all’interno degli store quando facevo shopping. Ho quindi deciso di creare un brand per soddisfare me stessa e tutte le donne che vogliono sentirsi glamour indossando una borsa ad un prezzo accessibile. La collezione rispecchia perfettamente la mia personalità attraverso la vivacità dei colori utilizzati e di molti dettagli che permettono alle mie creazioni di non passare inosservate rendendole uniche nel loro genere.

 

Tre aggettivi per definire le tue borse?

Le mie Dubeliè sono cool, limitate e accessibili. Cool perché rappresentano uno stile glamour. Limitate perché amo variare e rinnovare, perciò una volta terminato il prodotto questo non verrà più riproposto. Accessibili poiché i prezzi sono moderati e onesti. 

 

Hai già pensato alla nuova collezione? Ci dai qualche anticipazione?

Per la prossima collezione ci sto lavorando, sicuramente sarà ancora più sorprendente.

Sogni nel cassetto?

Il mio sogno è quello di riuscire a diffondere il mio brand in tutta Europa ed estendere la produzione anche a una collezione di abbigliamento e di scarpe.

 

 

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio