PersonaggiSpettacolo

Finalmente dimentico il mio passato e mi sposo

Intervista a Sara Tommasi, alle prese con i suoi nuovi progetti lavorativi e personali. La nota showgirl ha appena inciso un brano, per aiutare le donne vittime di violenze.

ll suo nome viene, purtroppo,  spesso associato ai tristi avvenimenti del suo passato ma Sara Tommasi è  
soprattutto una ragazza bella e intelligente. Una laurea in Economia e Management delle istituzioni e dei  mercati finanziari alla Bocconi (110 e lode), la Tommasi è riuscita a farsi notare dal mondo della televisione senza problemi. Nel 1998 l’esordio e Miss Italia, poi la vediamo tra le vallette del Paolo limiti show, anche a  Paperissima e a Quelli che il calcio, fino alla partecipazione all’Isola dei famosi nel 2006, dove riscuote molti  consensi. Purtroppo, il successo dura poco: svariati problemi personali e di salute fanno scivolare il percorso artistico  della showgirl, in un ginepraio di scandali, processi e incontri con persone sbagliate che porteranno al successivo declino della sua carriera.  Ma sono passati diversi anni da allora e oggi io ho il piacere di incontrare Sara Tommasi per parlare della sua rinascita, del suo riscatto, dei suoi progetti ( anche) lavorativi e di sogni che si realizzano. Ha da poco  inciso un brano per aiutare le donne vittime di violenza ed è diventata testimonial dell’associazione   “Movimento contro ogni violenza sulle donne.” La canzone è stata composta incisa e arrangiata da Nicola   Ursino e prodotta da M&N box di Marco Di Maio e Nicola Ursino e vi sarà anche un intervento dell’attore   teatrale Domeniko D’ambra. Il tema verte sulle problematiche riguardanti la violenza sulle donne e il finale è recitato ed interpretato proprio dall’attore partenopeo.   Quella con Sara è stata una chiacchierata intima che è andata ben oltre queste semplici domande e risposte.  Insieme abbiamo condiviso confidenze (reciproche), alcune resteranno tra me e lei, altre ho avuto l’onore e il permesso di rivelarle. Sara ha una voce dolce, quasi infantile, ha l’entusiasmo e la timidezza di una bambina ma anche   la forza di una donna che ha patito tanto e non ha più intenzione di soffrire. Ha tanti sogni ancora da realizzare questa ragazza, e ce la sta mettendo tutta per riuscirci alla grande!
Ciao Sara!Tu hai avuto un successo folgorante con una serie di importanti programmi televisivi , poi il reality  L’isola dei famosi, il cinema, il calendario di Max. Che ricordi hai di quegli anni ?
Ho ricordi bellissimi , erano progetti importanti appunto, anni d’oro. Erano esperienze che vivevo con  grande entusiasmo e leggerezza.
E poi improvvisamente il baratro, e il dolore. Oggi come sta Sara Tommasi?
Oggi sto alla grande, ho progetti nuovi e sono molto carica . Vivo un momento tranquillo, ho superato bene quello che mi è successo e l’ho fatto grazie alla mia famiglia , alle persone che mi sono vicine. Ogni accadimento mi è servito  come esperienza per riprendere in mano la mia vita. Non ho dimenticato nulla ovviamente, piuttosto l’ho superato, tengo presente quei momenti ma oggi sono forte, sono allegra e propositiva. E soprattutto ho
mille idee e progetti, e tanta voglia di realizzarli.
A proposito di questo , proprio in questi giorni sei alle prese con uno di questi: un progetto musicale molto importante per te , una canzone contro la violenza sulle donne. Ce ne parli ?  
Da Febbraio in poi ho cambiato manager, ora mi segue Antonio Orso che è anche il mio fidanzato. Questa canzone gli è stata proposta da DomeniKo D’Ambra , un attore teatrale, che quando ha letto il testo ha
pensato immediatamente a me. È una canzone che serve a sensibilizzare e aiutare tutte le donne vittime di violenza , per cui mi dà entusiasmo . E poi sono stata scelta anche come testimonial
dell’associazione “Movimento contro ogni violenza sulle donne” che supporta il progetto. Ne sono lusingata e fiera anche perché parte dei proventi saranno devoluti ad essa.
Immagino che per te sia stata un’ esperienza molto forte, considerando che tu stessa sei stata vittima di violenza…  
Beh sì… io ho sentito subito”mia” la canzone, mi ha commosso, ho pianto ascoltandola, in qualche modo mi  sono immedesimata nella storia raccontata, la storia di tre donne e delle loro drammatiche situazioni, dei loro gridi di aiuto e di speranza.
Purtroppo ci sono ancora molte donne che sono vittime di violenza , tu che messaggio ti senti di dare loro? 
A queste donne dico di chiedere una mano, di cercare aiuto e di non sentirsi mai vittime o sbagliate. Dico di
rivolgersi ai propri cari o alle istituzioni e di non vergognarsi di nulla perché spesso,
questa, è la prima reazione.
Tu oggi sei ancora vittima di pregiudizi a causa del tuo passato?  
Purtroppo sì, mi capita ancora di essere offesa, soprattutto dagli haters su Instagram, a volte è pesante ma ho
imparato a farmi scivolare tutto addosso e quindi mi limito a bloccarli sui social. Oggi mi sento forte, la ferita
è rimarginata quindi certi commenti non mi fanno soffrire più come una volta…
Oltre a questo progetto, cosa altro stai facendo lavorativamente? 
Dopo questa canzone uscirà un altro brano Vis a Vis, prodotto dai Luci da Labbra e del quale ho anche già girato il videoclip a Sanremo.
E poi hai un profilo Instagram molto seguito, sei una influencer…
Credo che instagram sia un buon mezzo per comunicare , a volte pubblico qualcosa, condivido i miei progetti, cerco anche di rispondere a qualche mio follower, ma i social non sono la mia priorità in questo momento…
 
E qual è la tua priorità in questo momento? 
Essere serena e fare cose che mi entusiasmano E poi voglio sposarmi!
Ferma ferma … stai forse dicendo che Antonio ti ha chiesta in matrimonio e che tu hai accettato? Io sono  
romantica eh, voglio i dettagli della proposta!
Si, me lo ha chiesto! Ecco, noi stavamo girando quel videoclip per la canzone a Sanremo e poi, terminate le riprese, siamo andati a pranzo a Montecarlo. Dopo il caffè, abbiamo fatto una passeggiata sul porticciolo e all’improvviso e inaspettatamente, me lo ha proposto! Così… senza neppure un anello, ma io ho accettato comunque, ovviamente! (ride,n.d.r.) Poi abbiamo proseguito il nostro viaggio per Torino e pranzato in un ristorante adiacente alla gioielleria più antica d’Europa. Con una scusa Antonio mi ha portato all’interno, mi ha detto che i titolari mi avevano vista e avevano voglia di conoscermi. Mentre ero lì, ad un certo punto la proprietaria ha esclamato:” Ho una cosa per lei da parte del dott. Orso”. Era l’anello… e io a quel punto mi sono proprio sciolta in un pianto di commozione e felicità!
Che meraviglia Sara! E dimmi, dove e come ti vedi fra un anno? 
Mi vedo qui, felice, sposata sicuramente, con Antonio accanto a me e magari con la voglia comune di allargare la famiglia. Sogno questo…
E noi ti auguriamo di realizzarlo il tuo sogno, Sara. Con tutto il cuore.

Articoli correlati

Back to top button