Spettacolo

Enzo Costanza

Imitatore comico presentatore. Uno show man definito l’architetto del sorriso. Solare e tenace è un irpino doc. Si è destreggiato tra i servizi di Striscia la Notizia e il palco di Zelig, il salotto di Porta a Porta e la sala del Bagaglino. E’ stato anche l’autore di due canzoni di successo della sua squadra del cuore, l’Avellino.

Se diciamo comicità cosa dici?
Penso a quanto si meraviglioso divertirsi e soprattutto far ridere la gente. Mi viene in mente una frase al riguardo: ogni giorno passato senza ridere e’ un giorno perso. Una battuta, un sorriso aiutano ad affrontare meglio la vita. Una buona dose di autoironia poi e’ fondamentale per vivere meglio.
Sappiamo che sei un bravissimo imitatore, come nasce questa tua passione?
Gia’ da piccolo mi piaceva cantare poi a 11 anni ho incominciato ad imitare sia i miei maestri sia i compagni di scuola. Poi ho iniziato a imitare anche gli attori e i personaggi che mi facevano ridere come troisi, fantozzi bombolo. Pensate che ho iniziato a presentare gli spettacoli e le recite organizzate da mia madre che insegnava in una scuola materna; mi diceva: introduci le esibizioni dei bambini e tra il primo e il secondo tempo fai un po’ di imitazioni e racconta barzellette per i genitori e gli spettatori! Una sorta di got talent degli anni novanta. Le persone ridevano e li ho capito che quella era la mia strada, la mia passione.In seguito ho fatto l’animatore nei villaggi turistici, ho iniziato a presentare spettacoli, ho studiato teatro e ho frequentato laboratori di cabaret.

Una battuta, un sorriso aiutano ad affrontare meglio la vita. Una buona dose di autoironia poi e’ fondamentale per vivere meglio.

Nel tuo curriculum figurano importanti esperienze televisive come Striscia la Notizia, Zelig, La sai l’ultima e il Bagaglino. Che ricordi ti hanno lasciato queste trasmissioni?
Ho iniziato la mia carriera professionistica in tv nel 1991 con stasera mi butto condotto da pippo franco e con la regia di Pingitore. Un battesimo di “fuoco”. Ero un ragazzino ma e’ stata un’esperienza bellissima . Dopo tante trasmissioni su rai e mediaset e dopo aver vinto il festival di castrocaro e varie puntate di la sai l’ultima ho partecipato al concorso per nuovi inviati a striscia la notizia nel 2006 e l’ho vinto. Sono stato inviato dalla campania. Un’esperienza unica e formativa e che mi ha dato anche notorieta’.Poi domenica in, porta a porta, zelig accademy e tante altre trasmissioni.
Ma oltre ad essere un rinomato artista, sappiamo che sei un architetto
Si ,sono un architetto e sono specializzato in bioarchitettura. Esercito pero’ nel poco tempo libero che ho. Un autore televisivo mi ha definito “l’architetto del sorriso”. Mi piace occuparmi di tante cose.
Scrivo i testi che poi recito e ho scritto anche due libri comici. Il primo si chiama: c’e’ bisogno di costanza e il secondo invece: precari si nasce, l’importante e’ sapersi arrangiare. Mi trovo bene nelle vesti di show man quando presento le serate intrattengo anche il pubblico cantando, imitando, facendo cabaret. Poi strimpello la chitarra e sto prendendo lezioni di ballo. Nelle vesti di attore a teatro sono stato protagonista di vari spettacoli: l’ultimo e’ GOMORROIDE con i Ditelo voi che ha avuto centinaia di repliche in tutta italia. Al cinema ho interpretato diversi ruoli in vari film; l’ultimo che ho interpretato e’ : tutto puo’ accadere nel villaggio dei miracoli che uscira’ al cinema a dicembre. Ho inciso due cd con canzoni e parodie. Non si finisce mai di imparare.

[g1_quote author_description_format=”%link%” align=”left” size=”s” style=”solid” template=”01″] Sono legatissimo a massimo troisi che e’ stato anche uno dei miei primi personaggi che ho imitato.
[/g1_quote] A quale personaggio che hai imitato sei legato di più, e chi è stato il Primo?
Sono legatissimo a Massimo Troisi che e’ stato anche uno dei miei primi personaggi che ho imitato. Ma anche a Lino Banfi che poi ho conosciuto di persona al festival di Castrocaro. Poi Mike Buongiorno con cui ho lavorato in tv su rai uno nella trasmissione tutti pazzi per la tele.
Hai un punto di riferimento nella tua carriera di show man?
Si, Gigi Sabani: sono cresciuto guardando le sue parodie e mi piaceva anche perche’ era un presentatore simpatico, insomma uno dei primi show man della nuova era televisiva. Il personaggio piu’ completo e che ammiro e’ certamente Fiorello. Uno show man completo, sa fare tutto e come me ha iniziato dai villaggi turistici. Ho lavorato con lui nella trasmissione di Radiodue Rai: viva radio due dove abbiamo duettato varie volte.
Hai avuto modo di collaborare tra tanti personaggi famosi. C’è qualche anedotto al riguardo che puoi raccontarci?
Quando ho lavorato nella trasmissione gabbia di matti di canale 5 in diretta dal bagaglino ho avuto l’onore di conoscere artisti del calibro di leo gullotta ed oreste lionello. Proprio lionello mi ha dato dei consigli preziosissimi e mi ha fatto dei complimenti bellissimi che non dimentichero’ mai. Stupendo l’incontro con mike buongiorno a rai uno in tutti pazzi per la tele. Siamo rimasti a parlare dietro le quinte per un ora, davvero un uomo fantastico.per non parlare delle tante trasmissioni insieme a bonolis e a luca laurenti a cominciare da beato tra le donne dove ci siamo divertiti tantissimo. Nel periodo di striscia la notizia abbiamo fatto tantissime partite in beneficenza insieme a tutto il cast e ho avuto modo di giocare al fianco di ezio greggio e degli altri inviati, compreso il gabibbo che pero’ giocava da fermo! Spesso poi presento spettacoli sia in tv o manifestazioni e concorsi di miss; ho lavorato con tante attrici come denny mendez, anna falchi, la Cucinotta, Alba parietti ma soprattutto Manuela Arcuri con cui e’ nata una bellissima amicizia.
Tags
Mostra di più

Articoli correlati

Back to top button
Close