Economia

LVMH: chiuso l’accordo per l’acquisto di Tiffany

La transazione vale per Tiffany circa 14,7 miliardi di euro, ovvero 16,2 miliardi di dollari

La società leader mondiale nel settore dei beni di lusso LVMH ha acquistato la gioielleria americana Tiffany. Lo hanno reso noto i due gruppi in una nota congiunta, confermando le indiscrezioni dei media americani su un’intesa preliminare. E’ stato raggiunto un “accordo definitivo per l’acquisizione di Tiffany da parte di LVMH al prezzo di 135 dollari per azione. La transazione vale per Tiffany circa 14,7 miliardi di euro, ovvero 16,2 miliardi di dollari”, riferisce la nota.

L’offerta iniziale presentata circa un mese fa era di 120 dollari per azione, da lì sono poi partite le trattative, arrivate al prezzo attuale. Con l’acquisto di Tiffany l’impero di Louis Vuitton potrà diversificarsi ulteriormente aumentando la sua esposizione nel comparto dei gioielli, uno dei settori a più forte crescita sul mercato del lusso. Con i suoi 300 punti vendita a livello globale, Tiffany è una delle maggiori gioiellerie del mondo insieme a Cartier e Bulgari, già acquistate dal gruppo di Arnault.

Tiffany conta 4 miliardi di ricavi l’anno, e viene da una crisi superata di recente, che aveva portato le azioni a crollare al prezzo di 60 dollari. La svolta nel 2017, con l’arrivo del numero uno italiano Alessandro Bogoglio, arrivato dopo una lunga esperienza in Bulgari e Diesel

Tags

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close