#ioscattotuscrivi

#Ioscattoricordi #Postdel06NOV20

Altro racconto della galleria #Ioscattotuscrivi dedicato in questo mese alla parola #Ioscattoricordi

Il titolo apocalittico presagisce una concezione alquanto irrevocabile e catastrofica del termine, come si é soliti pensare.
Sappiamo anche, però, che gli eventi negativi possono essere indice di “inizio altro”:
La fine di un amore, ad esempio, può permettere di incontrare una persona più meritevole e interessante. Perché, basandoci sulla teoria del “morto un papa se ne fa un’altro”, se ti lascia lo sai che si fa?” Trovi un altro più bello che problemi non ha”!
La fine di una situazione “x” può far chiudere una o più porte e aprire il famoso portone che, se guardi bene, manco c’è e quindi sei costretto ad entrare e uscire dalla finestra come in “Colazione da Tiffany”. E così via…
Insomma, ce ne sono di tutti i gusti più uno di “fine”: dalla più melodrammatica, a quella ché accendi i ceri su tutte le ruote…
Sta di fatto, però, che il famoso “lieto fine”,dove entrambi salgono sulla zattera o hanno il buon senso di fare “un poco e un poco”, è sicuramente raro.
Esistono però molti ” lieti inizi” che, per quanto spaventino e abbiano l’ombra di fragili piedistalli di cera discioltisi come le ali di Icaro, ti permettono di avere una pacca sulla spalla dall’illustre karma che ti sorride e, con un “soddisfatti o rimborsati”, ti regala il raro barattolo gemello della Nutella con su scritto: “DADENZ!” (lascia perdere n.d.r.)


.
𝗧𝗘𝗦𝗧𝗢/@THEBELLEYEBELL
𝗙𝗢𝗧𝗢/@ROXYTAX

Articoli correlati

Back to top button