Tecnologie

Ecco i vecchi dispositivi elettronici che potrebbero valere una fortuna

ll sito britannico Ebuyer svela quale sarebbe il valore di vecchi telefoni, console videoludiche e computer con una nuova classifica

“Datato” non è sempre sinonimo di qualcosa di “antiquato” o di “scarso valore”.Spesso ci si è trovati a mettere in soffitta scatoloni contenenti oggetti di qualche anno fa per poi scoprire come siano diventati dei pezzi da collezione. Così il sito britannico Ebuyer ha deciso di svelare quali sono i dispositivi elettronici ormai vintage il cui valore è cresciuto notevolmente, facendoli diventare dei veri e propri piccoli tesori.Nella classifica del rivenditore indipendentemente spicca primo fra tutti lo storico Nokia 3310, uno dei primi telefoni cellulari famoso per la sua resistenza agli urti e per la batteria quasi infinita. Se nel 1999 il suo prezzo di vendita era di circa 160 dollari, adesso con il calcolo dell’inflazione costerebbe ben 350 dollari, sebbene ne esistano in commercio diversi esemplari venduti per soli 40 dollari.

 

Il cellulare è seguito dalla prima, indimenticabile PlayStationdi Sony, venduta al lancio al prezzo di 299 dollari, mentre ora il suo prezzo sarebbe di ben 783 dollari, surclassando la sua discendente next-gen PS5. La console si difende ancora molto bene sul mercato, visto che l’edizione realizzata per festeggiare i 10 milioni di unità è stata venduta al prezzo di 9mila dollari.

A seguire nella classifica si piazzano la macchina fotografica istantanea Polaroid (89 dollari di allora contro il suo valore attuale di 450 dollari), il famosissimo riproduttore portatile di musicassette Sony Walkman (circa 150 dollari al lancio contro il suo valore attuale di 570 dollari) e l’immancabile Nintendo Game Boy, ancora oggi amatissimo dai collezionisti.

 

 

Il suo prezzo di lancio mi era infatti di soli 89,99 dollari contro i 150 dollari di valore attuali, mentre la più recente versione Pokémon Charizard Edition del modello Game Boy Advance SP è stata venduta per ben 15mila dollari. A chiudere la classifica si trova l’IBM 5150, uno dei personal computer più diffusi nei primi anni ’80 e venduto a un prezzo di circa 1500 dollari, ora saliti a una cifra che si aggira sui 4600 dollari, mentre un modello funzionante viene ancora venduto a un prezzo di circa 3mila dollari.

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Close
Back to top button