Attualità

Ferragosto, stretta su divieti e più controlli per limitare i contagi

Da Viminale, Regioni e Comuni direttive, controlli su spettacoli notturni e sulla movida nei locali, volontari della protezione civile nelle spiagge

(Roma)- Salgono nuovamente i contagi, molti dovuti ai rientri dalle vacanze dei più giovani da Grecia e Croazia. Nel Lazio, un cluster tra ragazzi rientrati da Malta: 8 i casi positivi su 10, mentre in riviera romagnola è stato chiuso per tre giorni uno dei più noti locali, il Byblos, per assembramento e mancato utilizzo di mascherine. Il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, sabato 15 agosto sarà a Milano per presiedere, in Prefettura, la riunione del Comitato Nazionale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica, comunica, in una nota, il Viminale. Ci saranno più controlli, in base alle linee guida recepite dal Dpcm e predisposte dalla Conferenza delle Regioni, individuando i principi di distanziamento, obbligo della mascherina e riduzione della capienza massima per garantire il distanziamento previsto nelle aree destinate al ballo. La nuova ordinanza invita le Prefetture ed i sindaci a predisporre controlli nell’ambito delle rispettive competenze e prevede inoltre il massimo delle sanzioni amministrative per i trasgressori delle disposizioni, in particolare, per le serate di Ferragosto.

Occhi puntati in tutta Italia sui luoghi frequentati dai giovani. Sono loro i più esposti al contagio, tra assembramenti e scarsa osservanza delle regole, a partire proprio dalle mascherine. E sono sempre più, a giudicare dai casi degli ultimi giorni, un potenziale e pericoloso vettore di contagio per le categorie più fragili. Controlli e ingressi limitati nei locali e negli esercizi pubblici, con sanzioni fino al massimo previsto per i trasgressori, ma anche misure sanitarie speciali per contrastare il diffondersi del virus tra i migranti sbarcati in Sicilia. Nelle discoteche e negli esercizi pubblici similari, sono vietati gli eventi al chiuso, mentre per quelli all’aperto si fa riferimento alle linee guida recepite dal Dpcm.

Ombrelloni chiusi sulla spiaggia del lungomare di Pesaro, 18 maggio 2019. Ancora nuvole, pioggia e piuttosto fresco nelle regioni del Centro-nord a causa della perturbazione numero 7 del mese che nelle ultime ore ha dato luogo ad un nuovo deciso peggioramento del tempo e che tiene ancora lontana l’atmosfera primaverile della stagione. ANSA/ALESSANDRO DI MEO
In Riviera romagnola i locali saranno i sorvegliati speciali almeno fino a Ferragosto. “Portiamo avanti un costante lavoro di controllo non solo nei punti sensibili come i locali, ma anche la spiaggia su tutto il litorale della Riviera – spiega il colonnello dei carabinieri di Rimini Giuseppe Sportelli -. Ma la nostra attività di controllo deve essere affiancata anche dal senso civico e di responsabilità dei gestori e degli avventori dei locali. Vanno rispettate le capienze anche se si fanno le prevendite dei biglietti per le discoteche, il numero degli ingressi deve sempre e comunque essere contingentato”.

A Cagliari, in Sardegna, nonostante la movida d’agosto e qualche gruppo di giovani turisti che si ‘avventura’ nei locali del centro storico, c’è rispetto delle regole anti-covid. Lo ha assicurato il comandante della Polizia municipale Mario Delogu. “Abbiamo organizzato una piccola task-force per i controlli soprattutto nel fine settimane nelle zone di maggiore affluenza”. I controlli vengono effettuati nei quartieri della Marina o Castello fino alla spiaggia del Poetto e a Marina Piccola. Sono verifiche mirate anche al rispetto del provvedimento del sindaco, che limita la vendita di alcolici oltre un certo orario, e il divieto di portare bicchieri, bottiglie o lattine fuori dai locali. Dopo lo stop alle serate danzanti in discoteca o nei locali, il sindaco di Carloforte mette un altro stop alla movida per contrastare l’aumento dei contagi sull’isola di San Pietro, nel sud ovest dell’isola.

In Campania, intensificati i controlli delle forze dell’ordine a Ischia e Procida nel weekend che precede il fine settimana di Ferragosto. In particolare a Ischia, nelle ultime 24 ore, sui sette locali controllati, sei sono stati sanzionati perché neanche i dipendenti indossavano le mascherine. In Umbria la Comunità Incontro Onlus di Amelia si prepara a ricordare don Pierino Gelmini, nel sesto anniversario dalla sua scomparsa. Mercoledì il fondatore di Molino Silla verrà commemorato con una messa cui farà seguito un momento di raccoglimento presso il mausoleo che ne custodisce le spoglie. In base alle disposizioni anti Covid, la cerimonia non sarà aperta al pubblico ma verrà esclusivamente riservata agli ospiti della struttura e allo staff.

Articoli correlati

Dai un'occhiata anche
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio