Senza categoria

Pio e Amedeo, ad Amref i bonifici di “Emigratis”

I ricavati saranno destinati all'organizzazione non governativa per la costruzione di pozzi di acqua potabile nei villaggi intorno a Malindi (Kenya)

(Milano)-Comicità e impegno sociale.Pio e Amedeo sono stati protagonisti della nuova edizione di “Emigratis – La resa dei conti” su Canale 5. Nel corso delle quattro puntate del programma a tutti i vip che hanno incontrato hanno chiesto dei bonifici. Il duo destinerà i soldi ricevuti ad Amref per la costruzione di pozzi di acqua potabile nei villaggi intorno a Malindi (Kenya).

Nei panni di Bufalone e Messicano, Pio e Amedeo  hanno girato il Mondo più irriverenti che mai  per le nuove puntate di “Emigratis”, creando un’unica storia (con il tema costante dell’ecosostenibilità) e dando vita a divertenti sketch con ospiti nostrani e internazionali. Hanno incontrato, tra gli altri, Ronaldinho, Gianluca Vacchi, Matteo Berrettini, Antonio Conte, Elisabetta Canalis, Mike Tyson e sono stati anche sul set di “Beautiful”.

IL PROGETTO BENEFICO – Da Dubai a Las Vegas, passando per Brasile, Londra, Miami, Los Angeles e Parigi, durante i loro viaggi i due “Emigratis” hanno cercato di coinvolgere i loro “ospiti” in un progetto benefico con il supporto di Amref. Infatti a ciascuno dei vip che hanno incontrato e preso di mira sono stati chiesti bonifici e solo alla fine della quarta e ultima puntata è stato chiaro che i soldi non sarebbero finiti sui conti correnti personali dei due comici ma a favore dell’organizzazione non governativa internazionale, di cui sono diventati testimonial per questa importante iniziativa.

Amref e Pio e Amedeo precisano che i pozzi di acqua potabile costruiti grazie a “Emigratis” saranno pozzi Amref che verranno creati per aiutare migliaia di persone in Kenya.  Sui social, dopo la fine del programma di Canale 5, Pio e Amedeo hanno raccontato la loro avventura, che oltre a regalare agli spettatori “un senso di leggerezza e spensieratezza di cui la nostra epoca crediamo abbia bisogno”, ha voluto essere anche un messaggio: “Immersi nei personaggi (e qualcuno ha fatto finta di non capirlo) abbiamo cercato di dipingere quanto sia ipocrita e superficiale la nostra società, tra le convinzioni di chi ha l’arroganza di sentirsi migliore e di quanto conti ormai più apparire che essere ed abbiamo, alla fine, cercato di ricordarci quanto, invece, è così incredibilmente facile essere umani”.

“SIAMO RIUSCITI A LASCIARE UNA TRACCIA” – I due hanno poi raccontato ai follower e fan il loro progetto benefico realizzato con i loro mezzi e il loro programma tv: “Smessi i panni dei personaggi, siamo felici anche noi oggi, Pio e Amedeo, che anche con i nostri mezzi a disposizione, con un semplice programma televisivo, grazie ai nostri amici, e grazie a voi, siamo riusciti a lasciare una traccia vera, questa, che non c’entra con il mondo dello show”, spiegando poi: “Siamo stati in giro sguazzando tra le ricchezze dei benestanti ma è stando lì che abbiamo capito che non dovremmo avere comunque, qui, il tempo per essere infelici che la vita è una cosa semplice semplice e la felicità non sta nel desiderare continuamente quello che non si ha ma nel rendersi conto di quanto è abbastanza quello che abbiamo già. Grazie ad Amref Italia che ci ha permesso di realizzare questo progetto ma sempre, infinitamente, grazie a voi per l’attenzione. Si, perchè noi abbiamo voi”.

 

Articoli correlati

Back to top button